Eventi

21 APRPresentazione della Richiesta di Dichiarazione di notevole interesse pubblico del paesaggio della Regione Vallaccia di Varallo Sesia

Sabato 23 aprile 2016 alle ore 10.00 a Varallo Sesia, presso il Centro Servizi al Volontariato (Via Mario Tancredi Rossi,1), si svolgerà la “Pubblica presentazione della Richiesta di Dichiarazione di notevole interesse pubblico del paesaggio della Regione Vallaccia di Varallo Sesia (VC)”, ai sensi dell’articolo 136 e successivi del decreto legislativo n. 42 del 22 gennaio 2004 - Codice dei Beni culturali e del Paesaggio. 

L’intendimento di procedere alla richiesta di dichiarazione di notevole interesse pubblico fa diretto riferimento alle Carte internazionali dell’UNESCO, nelle quali i temi della diversità e ricchezza culturale risultano essere un punto saliente ed imprescindibile di uno sviluppo sostenibile a beneficio delle generazioni presenti e future. 

All’incontro di studio interverranno il Dottor GIAMPIERO GODIO, il Dottor ANGELO PORTA di Legambiente Piemonte e il Professor MARCO DEVECCHI, Presidente dell’Osservatorio del Paesaggio per il Monferrato e l’Astigiano. 

 

30 MARGorizia, Presentazione Guida al Patrimonio UNESCO di Italia e Cina

Il Club per l'UNESCO di Gorizia organizza giovedì 31 marzo 2016 ore 17.30 la presentazione del volume "Guida al Patrimonio UNESCO dell'Umanità di Italia e Cina" presso la Sala Marcuzzi del Pastor Angelicus, Palazzo Rabatta, via dei Rabatta 18 – Gorizia

Intervengo:

Prof.ssa Maria Paola AZZARIO
Presidente della FICLU

Dott. Corrado PASTORE
dell'ANGI Associazione Nuova Generazione Italo-Cinese

L'opera presenta i 50 siti italiani ed i 47 siti cinesi in doppia lingua (italiano e cinese). La pubblicazione, di tipo divulgativo-culturale, intende presentare in modo semplice e significativo il Patrimonio UNESCO dei due Paesi.
La Guida si propone di suscitare interesse e curiosità verso il Patrimonio UNESCO, italiano e cinese, per favorire un dialogo multiculturale che giovi alla convivenza pacifica tra i popoli e ad un turismo consapevole. Attraverso la conoscenza dell'inestimabile valore del Patrimonio si vogliono avvicinare le due culture.
L'opera gode dei seguenti patrocini: Ministero Italiano degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Regione Piemonte, Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO (CNIU), Federazione Cinese dei Club e Centri UNESCO (CNFUCA), Federazione Italiana del Club e Centri UNESCO (FICLU), Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO.

22 MARCelebrazione della Giornata Internazionale contro il Razzismo 21 marzo

Nel pomeriggio del 21 marzo, presso lo Juventus Training Center di Vinovo, il Centro per l'UNESCO di Torino e la Juventus Football Club hanno celebrato la Giornata internazionale per l'eliminazione della discriminazione razziale (ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite fin dal 1966) insieme ai bambini del Progetto Gioca con Me.

I 130 bambini delle scuole calcio Juventus (annata 2006 e 2007), tra i quali i bambini del progetto Gioca con me, e le loro famiglie, tutte presenti sugli spalti, hanno animato un pomeriggio di sport e divertimento. 

Attraverso questo evento il Centro per l'UNESCO e la Juventus hanno voluto ribadire ancora una volta il loro comune impegno nella lotta ad ogni tipo di discriminazione e nella realizzazione di azioni per una cultura di pace.

Per maggiori informazioni v. sito Juventus 

 

18 MAR

Venerdì 18 marzo alle ore 20.50, presso Palazzo Grosso a Riva presso Chieri, si terrà l'incontro di studio

"Salviamo il paesaggio. Il paesaggio rurale, un bene da salvare. Riflessioni e proposte". 

organizzato dall'Osservatorio del Paesaggio per il Moferrato e l'Astigiano. 

 

Il programma prevede 

“Paesaggi rurali a scuola. Ricerche fotografiche” Silvia Bruno e studenti, Istituto Professionale Agrario dell’IIS B. Vittone di Chieri 

“Idee su paesaggio, paesaggio rurale e patrimonio” Dario REI, Dipartimento Culture politiche società Università di Torino - Presidente Associazione Frutteto di Vezzolano per la salvaguardia del paesaggio rurale 

"Come tutelare per legge il proprio paesaggio di vita quotidiana: esperienze concrete delle comunità dell'Astigiano" Marco Devecchi - Presidente dell'Osservatorio del Paesaggio per il Monferrato e l'Astigiano. 

"Il paesaggio rurale rivese. Immagini, riflessioni, proposte". Filippo Delmastro, consigliere Comune di Riva pr. Chieri, delega ai progetti ambientali 

Dibattito

Coordina: Adriano Vanara, Architetto 

04 MARSettimana d'Azione contro il Razzismo #WhatColour

Dal 14 al 21 marzo l'UNAR (Uffiicio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali), organizza la Settimana d'Azione contro il Razzismo (in occasione della Giornata Mondiale contro il razzismo, 21 marzo. CLICCA QUI per leggere il messaggio della Direttrice Generale dell'UNESCO in occasione della Giornata). L'invito è quello di aprirsi all’altro, di imparare a conoscersi per superare le paure ed i pregiudizi che causano discriminazioni e violenze. 

Durante questa settimana la Juventus, partner del Centro per l'UNESCO di Torino per i programmi contro il razzismo, ha lanciato una campagna web che invita a postare sui social Juventus foto e immagini a favore dell’uguaglianza. 

I post dovranno essere accompagnati dall’hashtag #WhatColour, hashtag che intende ricordare inoltre la Ricerca dal titolo "Colour? What Colour?", realizzata dall’UNESCO, con il supporto della Juventus e che presenta le misure per combattere il razzismo e la discriminazione nel calcio internazionale. 

La Ricerca è disponibile anche in inglese francese.

"Colour? What Colour?" versione italiana 

 

UNESCO Network News

29 APR30 aprile Giornata Internazionale del Jazz

 

Il 30 aprile di ogni anno, dal 2011, si celebra la Giornata Internazionale del Jazz per sottolineare il suo ruolo nell'unire persone da ogni angolo del mondo. Il Jazz è espressione di creatività e diversità, abbatte le barriere e crea opportunità di comprensione reciproca e di tolleranza, è strumento di libertà di espressione, simbolo di unità e di pace, promuove la parità di genere, rafforza il ruolo dei giovani per il cambiamento sociale e promuove il dialogo interculturale.

Qui di seguito la traduzione in italiano, a cura del Centro per l'UNESCO di Torino, del messaggio della Direttrice Generale dell'UNESCO Irina Bokova in occasione della Giornata.

Il Jazz è più che una musica, è un messaggio universale di pace, ritmo armonizzante e contenuto, portatore di valori significativi per ogni donna e ogni uomo, è in grado di fornire opportunità uniche per la comprensione reciproca attraverso l’ascolto, l’esecuzione e l’improvvisazione. Tale spirito ha ispirato musicisti, poeti, pittori e scrittori di tutto il mondo, ricordandoci che la cultura è molto più che intrattenimento – la cultura è una finestra sull’anima, la cultura è la forma che diamo a ciò che più amiamo.

Questo è il motivo per cui l’UNESCO ha istituito la Giornata Internazionale del Jazz.

Il Jazz narra il potere della musica di costruire la pace e avvicinare persone provenienti da ogni cultura e ambiente. La storia del Jazz trae origine da un grande insieme di persone e culture, dall’Africa, dall’Europa e dai Caraibi. Il Jazz ha dato musica al coraggio che ha guidato il movimento dei diritti civili negli Stati Uniti, e continua a fornire l’ispirazione a milioni di persone, in tutto il mondo, alla ricerca di libertà, che lottano per il rispetto e per la dignità umana.

Quest’anno, la Giornata Internazionale del Jazz si celebra a Washington DC, città natale del grande Duke Ellington, e prevede un eccezionale All Star Concert alla Casa Bianca, ospitato dal Presidente degli Stati Uniti Barack Obama e la First Lady Michelle Obama. Dopo aver viaggiato per il mondo, il Jazz torna a casa. Questo evento dà il via ad una celebrazione che si svolgerà in centinaia di città in tutto il mondo. Ancora una volta, tutto ciò dimostra il potere del Jazz nell’unire il mondo intero.

Per approfondire: http://www.unesco.org/new/en/jazz-day

 

22 APRGiornata Mondiale della Terra 2016

Oggi, 22 Aprile, è la Giornata Mondiale della Terra o Earth Day.

La Giornata fu istituita nel 1970, quando 20 milioni di americani scesero in strada per manifestare contro il disastro ambientale provocato da una fuoriuscita di petrolio che inquinò le acque del Pacifico. A partire da questa data nacque l’Earth Day Network (EDN), associazione che al giorno d’oggi collabora con più di 22 mila partner mondiali, uniti per sensibilizzare le popolazioni verso i problemi ambientali.

Il Tema della Giornata della Terra 2016 è "Trees for the Earth": gli alberi aiutano a combattere il cambiamento climatico, aiutano a respirare aria pulita, gli alberi aiutano a contrastare l’estinzione delle specie.

L'obiettivo che ci si pone è piantare 7,8 miliardi di alberi nei prossimi cinque anni.

Quest'anno la Giornata è inoltre particolarmente importante poichè a New York avverrà la firma ufficiale del Trattato di Parigi sul cambiamento climatico, attraverso il quale oltre 120 paesi si impegneranno a proseguire nell'applicazione di politiche 'sostenibili' per l'abbassamento delle temperature. 

05 APR6 aprile, Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace

Il 6 aprile si celebra la Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace.

Qui di seguito il messaggio della Direttrice Generale dell'UNESCO Irina Bokova:

Quale ruolo può svolgere oggi lo sport nel costruire la pace e società inclusive? Questa Giornata Internazionale ci offre l’opportunità di sostenere i valori fondamentali di condivisione, rispetto reciproco e miglioramento personale che incarnano lo spirito dello sport.

Lo sport ci avvicina ai valori positivi e rende possibile la promozione di una cultura del dialogo oltre i confini ­– la storia dello sport ha dimostrato la sua capacità di eliminare i pregiudizi, promuovere e aprire la strada alle mobilitazioni in favore dei diritti e della dignità degli individui, garantendo loro un pubblico globale.

Lo sport è uno forte strumento per l’inclusione sociale, la parità di genere e la responsabilizzazione giovanile, con vantaggi che vanno ben oltre gli spalti. Infatti, i valori ottenuti tramite lo sport – come il fair play e lo spirito di squadra – sono inestimabili per l’intera società.

E’ vitale, dunque, proteggere lo sport come spazio dedito all’educazione e al rispetto, salvaguardarlo dalle frodi e dal doping che danneggiano l’etica sportiva e la salute degli atleti. Sono lieta che gli Stati Membri dell’UNESCO abbiano adottato la Carta Internazionale per l’Educazione Fisica e lo Sport nel novembre 2015.

La versione riveduta della Carta, nello stabilire i principi etici e gli standard di qualità per assicurare a tutti la partecipazione allo sport, sottolinea un importante passo in avanti verso un ambiente sportivo più giusto, inclusivo e tollerante. Inoltre, intende garantire un supporto a tutte quelle donne e uomini nel mondo che si impegnano quotidianamente, come volontari e professionisti, nel promuovere lo spirito dello sport come una risorsa immensa di rinnovamento e vitalità per le società.

 

Irina Bokova

Traduzione a cura del Centro per l'UNESCO di Torino

 

  

31 MARNewsletter del Vice Direttore Generale UNESCO Eric Falt

Il Vice Direttore Generale per le Relazioni Esterne e per l'Informazione al Pubblico dell'UNESCO, Eric Falt, ha inviato alle Organizzazioni non govertive partner ufficiali UNESCO la seguente newsletter, del 23 marzo 2016:

 

"Cari partner,

come a Voi noto, l’UNESCO assicura il monitoraggio della messa in opera della Convenzione e della Raccomandazione concernenti la lotta contro la discriminazione nel campo dell’insegnamento, di cui il 55simo anniversario è stato celebrato nel 2015.

Questi strumenti riflettono la missione costitutiva assegnata all’UNESCO di istituire una collaborazione tra le nazioni al fine di realizzare gradualmente la prospettiva di eguaglianza nelle opportunità educative, senza distinzione di razza, di sesso, di condizioni economiche o sociali (per ulteriori approfondimenti, si rinvia al testo della Convenzione al sito internet http://www.unesco.org/education/pdf/DISCRI_E.PDF ed al testo della Raccomandazione al sito internet http://www.unesco.org/education/nfsunesco/pdf/RECDIS_E.PDF).

La Convenzione e la Raccomandazione costituiscono la pietra miliare dell’Agenda Educativa 2030 e figurano in prima linea negli strumenti normativi dell’UNESCO nel campo dell’educazione.

Mi preme attrarre la Vostra attenzione sul fatto che l’UNESCO è in procinto di lanciare la 9a consultazione sulla messa in atto della Convenzione e della Raccomandazione (nel periodo 2012-2015).

I risultati di questa consultazione saranno presentati alla 39sima sessione della Conferenza Genarle dell’UNESCO nel 2017. Potrete trovare delle informazioni complementari sul seguente sito internet:http://www.unesco.org/new/en/education/themes/leading-the-international-agenda/right-to-education/monitoring/9th-consultation-of-member-states-on-their-implementation/).

Non posso che incoraggiare la vostra Organizzazione ad approcciarsi a questo procedimento contattando le autorità nazionali, proponendo loro di lavorare con Voi, nonché, mobilitare la vostra rete di contatti affinché il processo sia veramente partecipativo, così come richiesto dalla Direttrice Generale dell’UNESCO nella sua lettera inviata ai competenti Ministri incaricati delle relazioni con l’UNESCO (http://unesdoc.unesco.org/images/0024/002436/243614F.pdf).

 Vi segnalo inoltre che nel quadro della preparazione dei report nazionali, gli Stati Membri sono incoraggiati a consultare il Database globale sul diritto all’educazione, lanciato dall’UNESCO nel 2014 (http://www.unesco.org/new/en/education/themes/leading-the-international-agenda/right-to-education/database/) ed, eventualmente, a comunicare all’UNESCO informazioni aggiornate concernenti il loro profilo nazionale". 

 

Traduzione a cura del Centro per l’UNESCO di Torino. 

 

22 MAR22 marzo, World Water Day

Dal 1992, ogni anno, il 22 marzo si celebra la Giornata Internazionale dell'Acqua, per sensibilizzare sull'importanza dell'accesso di tutti all'acqua potabile e alla risorse idriche.

Il tema di quest'anno è "Acqua e posti di lavoro": tre posti di lavoro su quattro sono dipendenti dalle risorse idriche. La creazione e il mantenimento di occupazione nell'attuale contesto caratterizzato dal cambiamento climatico e dalla scarsità d'acqua richiede ingenti investimenti nel campo della scienza, della tecnologia e dell'innovazione. Oggi a Ginevra, sarà presentato il Rapporto Mondiale ONU 2016 sull'Acqua.

Nel suo messaggio, la Direttrice Generale dell'UNESCO, Irina Bokova, sottolinea che l'acqua è fondamentale per la vita e per uno sviluppo più inclusivo e sostenibile. Per questo motivo, l'acqua è al centro della nuova Agenda di Sviluppo 2030, evidenziata nell'obiettivo 6 che chiede la disponibilità e la gestione sostenibile di questa risosrsa per tutti. L'acqua è vitale nell'agricoltura, nell'industria, nei trasporti e nella produzione di energia; è motore della crescita economica.

CLICCA QUI per leggere il messaggio integrale.

Ricerca nell'Archivio Tesi di Laurea









Cerca

Novità

LA VOCE AI GIOVANI

2 MAGGIO 2016 ORE 11.00 Castello del Valentino - Aula 10V - Viale Mattioli 39, Torino

Il Centro per l’UNESCO di Torino presenta l’edizione 2016 de “La voce ai giovani”, presentazione di tesi di laurea su Torino ed il Piemonte.

Il primo appuntamento vedrà la presentazione della tesi di laurea:

 

"Le porte del Barbera d'Asti: un paesaggio protetto dall'UNESCO” a cura di Elisa Turello.

L’incontro ci porterà alla scoperta del Sito “I Paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato” dichiarati Patrimonio dell’Umanità UNESCO nel 2014, ed in particolare del territorio dove si produce il famoso Barbera d’Asti. Potremo capire quali sono le caratteristiche e le radici di tale territorio e, soprattutto,quali le possibili azioni per proteggerlo etrasmetterlo alle future generazioni.

Interverranno il relatore della tesi Prof. Marco Devecchi, e la prof.ssa Maria Paola Azzario, Presidente del Centro per l’UNESCO di Torino. L’incontro prevede anche domande e dibattito con il pubblico.

L’evento è aperto al pubblico e gratuito.

Vedi il dépliant

 

LETTURE DAL MONDO 21 aprile ore 17.00 - UN CAMPUS

Celebrazione Giornata Mondiale UNESCO del Libro e del Diritto d'autore

Il Centro per l'UNESCO di Torino celebra la Giornata Mondiale UNESCO del Libro e del Diritto d'autore con i partecipanti ai corsi e con i funzionari del Campus ONU.

Durante l’incontro

LETTURE DAL MONDO

i partecipanti leggeranno nella propria lingua madre un testo portato "in valigia", di particolare significato per la loro esperienza di vita. 

Si leggeranno anche brani, in lingua originale, di William Shakespeare e Miguel de Cervantes, per celebrare i due grandi autori a 400 anni dalla loro scomparsa.

 

L’evento è inserito nel calendario di Torino che Legge - Settimana della Lettura http://www.torinochelegge.it/

 

Per informazioni e iscrizioni
Centro per l’UNESCO di Torino info@centrounesco.to.it 011.6936425                                                                                           

CLICCA QUI per leggere il messaggio della Direttrice Generale dell'UNESCO, Irina Bokova, in occasione della Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d'Autore.

 

 

 

Assemblea Ordinaria ed Elettorale FICLU

Roma, 14-16 aprile 2016

Si è svolta a Roma, presso la Domus Sessoriana, dal 14 al 16 aprile l'Assemblea Ordinaria ed Elettorale della Federazione Italiana dei Club e Centri per l'UNESCO - FICLU (v. Programma). Sono stati eletti il Presidente, il Consiglio Direttivo nazionale e il Collegio Amministrativo Contabile per il prossimo triennio 2016/2019.

 

 

La Prof.ssa Maria Paola Azzario (Presidente del Centro per l'UNESCO di Torino) è stata riconfermata Presidente.

I nove Consiglieri Nazionali eletti sono Benedetta Camporeale (Club per l’UNESCO di Molfetta), Paola Cecere (Club per l’UNESCO di Benevento), Laura Cennini (Club per l’UNESCO di San Benedetto del Tronto), Renata D’Aronco (Club per l’UNESCO di Udine), Ciro Esse (Club per l’UNESCO di Sanremo), Maura Gentile (Club per l’UNESCO di Roma), Teresa Gualtieri (Club per l’UNESCO di Catanzaro), Antonio Morabito (Club per l’UNESCO di Verona), Giuseppe Tindaro Toscano (Club per l’UNESCO di Taormina, Valli d’Arcantara e Agrò). 

I membri eletti del Collegio Amministrativo contabile sono Patrizia Costantini (Centro per l’UNESCO di Firenze), Mauro Macale (Club per l’UNESCO di Latina), Santa Schepis (Club per l’UNESCO di Messina).

 

Nella mattinata di sabato 16 si è tenuto il Seminario di formazione "Linee programmatiche FICLU e UNESCO per il 2016. Il contributo della FICLU" che ha visto la presenza di illustri relatori: Eric Falt, Vice Direttore Generale UNESCO per le Relazioni Esterne e l'Informazione al Pubblico, Amb. Lucio Alberto Savoia e Dott. Giovanni Zanfarino, rappresentanti della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, Arch. Francesca Riccio, rappresentante del MIBACT e Arch. Maria Teresa Jaquinta, rappresentante dell’ICCROM. E' stato un momento di formazione molto importante per tutti.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Parco regionale del Po e Collina Torinese Riserva della Biosfera UNESCO

Torino, 5 aprile 2016

Il 5 aprile 2016, presso la Sala Viglione del Consiglio Regionale del Piemonte, si è svolta la conferenza stampa “CollinaPo verso il Mab UNESCO”, alla presenza del Presidente del Consiglio regionale, dell'Ufficio UNESCO di Venezia, dei Presidenti dell'Ente Parco e della Comunità, della Città di Torino, del Gruppo IREN, società SMAT e GTT e degli attori che hanno preso parte al processo di candidatura alla Riserva di Biosfera CollinaPo.

Per il Centro per l'UNESCO di Torino era presente la Presidente Maria Paola Azzario.

Il riconoscimento UNESCO è stato assegnato a Lima, al quarto Congresso Mondiale MaB (Man and Biosphere).

Si tratta del primo caso, in Italia, di riconoscimento di un comprensorio naturalistico in un'area fortemente antropizzata (oltre un milione e mezzo di abitanti), "con 120 chilometri di corso del fiume Po, colline ricche di boschi con crescente presenza di flora e fauna", in un territorio di 85 Comuni per un'area complessiva di 1.700 kmq.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Incontro di formazione sui temi UNESCO

Asti, 21 marzo 2016

Il 21 marzo 2016, presso la sede dell'Associazione per il Patrimonio dei Paesaggi Vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato ad Asti, alla presenza del direttore Roberto Cerrato, e di Patrizia Borlizzi in rappresentanza di SiTI, è stato affidato al Centro UNESCO di Torino, rappresentato dalla presidente Maria Paola Azzario e ad alcuni Club per l'UNESCO  operanti nel sito Langhe Roero e Monferrato l’incarico di svolgere  una attività di formazione per i formatori  operanti nelle scuole  dell'area e il "Censimento dei beni architettonici connessi con la produzione del vino nei comuni di  La Morra,Canelli e Vignale Monferrato" comuni collocati nelle aree delle sei componenti del sito UNESCO.


L’incarico rientra nell’ambito del progetto di “Valorizzazione delle architetture del vino attraverso attività di catalogazione, educazione e fruizione” finanziato dalla legge 77/2006 – E.F. 2014 riguardante le Misure speciali di tutela e fruizione dei siti italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale, inseriti nella “lista del patrimonio mondiale” posti sotto la tutela dell’UNESCO (MIBAC Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo).
Si tratta di un incarico importante per il Centro per l'UNESCO, da sempre coinvolto nella formazione e i Club  per l'UNESCO che in Piemonte vede la presenza di ben 14 Club.
Per la realizzazione del censimento, che nel comune di Vignale Monferrato sarà finalizzato in particolare alla valorizzazione degli Infernot, sarà formato un  gruppo di esperti che opereranno in sinergia tra loro  e con il gestore del sito UNESCO.

Contestualmente si è tenuto un incontro di formazione sui temi UNESCO, a cura della Presidente del Centro per l'UNESCO di Torino Maria Paola Azzario.


 

Concorsi Nazionali FICLU La Fabbrica nel Paesaggio e Giovani Scultori a Carrara

Si segnalano due Concorsi Nazionali banditi dalla Federazione Italiana dei Club e Centri per l'UNESCO (FICLU):

"La Fabbrica nel Paesaggio", VII edizione, 2016, ideato e promosso dal

Club per l'UNESCO di Foligno e Valle del Clitunno

II Concorso è rivolto a imprenditori, amministrazioni e istituzioni che hanno attivato iniziative e progetti dimostrando una particolare sensibilità nei confronti del Paesaggio. Le candidature, complete della documentazione prevista, dovranno essere inoltrate alla Segreteria del Premio entro e non oltre il 30 giugno 2016.

Bando di Concorso e Allegato A.

 

 

 

 

"Laboratorio di giovani scultori a Carrara. Le voci dell'arte: pace, fratellanza, solidarietà", edizione 2016, progetto elaborato dal Club per l’UNESCO “Carrara dei Marmi”, in collaborazione con la Galleria Duomo di Carrara.

Il progetto nasce con l'obiettivo di dare un contributo concreto alla costruzione di un linguaggio universale dell'arte per l'educazione alla cultura della pace e di offrire l’opportunità a giovani scultori un periodo di studio ed un’esperienza autentica per esprimere la propria creatività in una competizione nazionale che vuol diffondere i valori ed i principi UNESCO.
L'offerta é rivolta a giovani scultori e studenti delle Accademie di tutta Italia. I cinque finalisti, selezionati da un'apposita giuria, effettueranno un periodo di stage, della durata di un mese, presso il Laboratorio di Scultura e Design SGF di Torano - Carrara, dove potranno sviluppare ed affinare le loro capacità scultoree. Le 5 sculture realizzate saranno esposte presso la Galleria Duomo di Carrara.
 

Il termine per la presentazione della propria candidatura è fissato per le ore 12.00 del 30 aprile 2016.

Bando di Concorso.

 

8 marzo Giornata Internazionale della Donna

Nel 1945, la Carta delle Nazioni Unite fu il primo accordo internazionale ad affermare il principio di parità di genere e, tenendo fede a questo principio, le Nazioni Unite, dal 1975, celebrano la Giornata Internazionale della Donna ogni anno l’8 marzo.

 

E’ l’occasione per celebrare i traguardi raggiunti delle donne, le opportunità per le future generazioni, ma anche per prendere coscienza delle diseguaglianze ancora presenti in molti settori e in diverse parti del mondo.

 

La Giornata Internazionale della Donna è la celebrazione globale di tutte le donne in tutto il mondo; si tratta di un incoraggiamento alla riflessione sulle esperienze acquisite e all’incremento degli sforzi di tutti verso la parità di genere e l’emancipazione di ogni ragazza e di ogni donna.


L’UNESCO ha dedicato un’intera pagina del suo sito alla Giornata, con approfondimenti e dati statistici. Vi invitiamo a leggere il messaggio della Direttrice Generale dell’UNESCO, Irina Bokova, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, il cui tema per quest’anno è “Pianeta 50-50 entro il 2030: Fatti Avanti per la Parità di Genere”.

Come afferma la Direttrice Generale,

non esiste forza maggiore della parità di genere per la giustizia, lo sviluppo sostenibile e la pace duratura