Eventi

14 LUGSummer School of Floriculture

Si segnala la VI edizione della Summer School of Floriculture, sul tema “Agricoltura di montagna: opportunità e sfide per il settore florovivaistico e delle piante officinali” che si terrà a Sanremo dal 5 al 9 settembre 2016, organizzata dalla SOI (Società di Ortoflorofrutticoltura Italiana) e dal Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari (DISAFA) dell’Università degli Studi di Torino.

La Summer School prevede lezioni frontali tenute da esperti e un’uscita didattica a Monesi.

Interverrà, tra gli altri, la Presidente del Centro per l'UNESCO di Torino e della Federazione Italiana dei Club e Centri per l'UNESCO Maria Paola Azzario su "Il recupero delle infrastrutture esistenti: la Fabbrica nel Paesaggio". 

Info e Programma.

08 LUGIncontro di studio sull'Alberata di Via Romana a Bordighera

Si segnala l'evento di presentazione del progetto per la "Richiesta di classificazione dell'alberata della via Romana nei comuni di Bordighera e Vallecrosia di particolare pregio paesaggistico, monumentale, storico e culturale" che avrà luogo venerdì 8 luglio 2016 alle ore 16.30 presso la Biblioteca civica internazionale di Bordighera in Via Romana 52. 

Intereverranno i Sindaci di Bordighera a Vallecrosia, il Prof.Marco Devecchi, Università di Torino, la Prof. Francesca Mazzino,  Università di Genova, Roberta Cento Croce, Presidente FAI Liguria, Gianclarlo Castello, botanico ed entomologo, Italo Muratore, Presidente dell'Osservatorio del Paesaggio Transfrontaliero. 

http://www.bordighera.net/bordighera-ripartire-dal-paesaggio-n59125

06 LUGTavola rotonda su "Sostenibilità ambientale e best practice delle aziende vitivinicole e dei vignaioli"

Si segnala l'Incontro di studio - Tavola rotonda su “Sostenibilità ambientale e best practice delle aziende vitivinicole e dei vignaioli” che si terrà sabato prossimo 9 luglio 2016 alle ore 17.00 presso la Chiesa dei Battuti di Neviglie (CN).

29 GIUAvvio del Progetto di Classificazione dell'Alberata della Via Romana di Bordighera e Vallecrosia

Venerdì 8 luglio 2016 alle ore 16,30 alla BIBLIOTECA CIVICA INTERNAZIONALE di Bordighera, in Via Romana 52 si terrà la presentazione dell’avvio del Progetto di Classificazione dell'Alberata della Via Romana di Bordighera e Vallecrosia ai sensi dell’art. 7 della Legge 14 gennaio 2013, n. 10, che l'Osservatorio del Paesaggio Transfrontaliero  della Riviera Italo-Francese Rio Termini - Fiume Var curerà, d’intesa con le Amministrazioni delle due Città.

Dopo i saluti dei due Sindaci, Ferdinando Giordano per la Città di Vallecrosia e Giacomo Pallanca per la città di Bordighera, il tema sarà presentato dalla Professoressa Francesca Mazzino, dell’Università di Genova, e dal Professor Marco Devecchi, dell’Università di Torino, insieme al botanico ed entomologo Giancarlo Castello.

Roberta Cento Croce, Presidente del FAI Liguria, porterà il saluto della prestigiosa e benemerita Associazione.

29 GIUConverto evento Vivere in armonia per la pace universale


Nell'ambito del Programma UNESCO "Decennio Internazionale per l’Avvicinamento delle Culture", vi segnaliamo il concerto-evento "Vivere in armonia per la pace universale" organizzato dalla Scuola Zen Mizu No Oto e dal Sermig il prossimo 5 luglio alle ore 19.00 presso Piazza Borgo Dora (ingresso gratuito). L'evento è organizzato in occasione delle celebrazioni per i 150 anni delle relazioni tra Italia e Giappone.

Protagonisti della serata, musicisti di fama internazionale provenienti dal Giappone, che per l’occasione interpreteranno brani della musica classica Italiana e Giapponese, sottolineando l’unione tra le due culture. 

Per maggiori informazioni: Paolo Spagone 3491740705 pspagone@libero.it o scuolazenmizunooto@gmail.com o Berini Maurizio 328 793 4576 maurizio.berini@gmail.com 

UNESCO Network News

28 GIURiunione del Comitato per il Patrimonio Mondiale

 

Dal 10 al 20 luglio a Istanbul si terrà la 40° sessione del Comitato per il Patrimonio Mondiale UNESCO, che esaminerà le proposte di inserimento nella Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO di 29 siti.

Il Comitato esaminerà la proposta di inserimento di 9 siti naturali, 16 culturali e 4 siti misti, cioè siti che sono “di eccezionale valore” sia per le loro caratteristiche naturali che culturali. Si esaminerà inoltre lo stato di conservazione di 108 siti già Patrimonio Mondiale e di 48 siti in pericolo, inseriti nella “Danger List”. 

Dal 29 giugno all'11 luglio Istanbul ospiterà inoltre un Forum dei Giovani sul tema del Patrimonio Mondiale. Giovani provenienti da tutto il mondo, impegnati nella tutela del Patrimonio, adotteranno una dichiarazione che sarà presentata al Comitato durante la sessione di apertura dei lavori. 

20 GIUGiornata Mondiale del Rifugiato

 

Oggi 20 giugno si celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato.

La Giornata fu istituta dalle Nazioni Unite nel 2001, per commemorare il 50° anniversario della Convenzione sui profughi (Convention Related to the Status of Refugees), approvata il 20 giugno 1951.

"I rifugiati hanno dei diritti, a partire da quello all'educazione. Solo il 50% dei bambini rifugiati frequenta la scuola primaria e solo il 25% la scuola secondaria. Le ragazze sono le più colpite da questa tendenza, che rafforza la loro marginalizzazione e vulnerabilità. Non si può costruire la Pace su questa esclusione. Non stiamo investendo abbastanza nell'unica risposta che può portare speranza e opportunità: l'educazione. Semplicemente essendo a scuola, i bambini sono più protetti dal traffico di esseri umani, da adozioni illegali, matrimoni precoci, sfruttamento sessuale e lavoro forzato. Riacquistano un nuovo senso di appartenenza, di stabilità". Dal messaggio della Direttrice Generale dell'UNESCO, Irina Bokova. 

‪#‎WithRefugees 

29 APR30 aprile Giornata Internazionale del Jazz

 

Il 30 aprile di ogni anno, dal 2011, si celebra la Giornata Internazionale del Jazz per sottolineare il suo ruolo nell'unire persone da ogni angolo del mondo. Il Jazz è espressione di creatività e diversità, abbatte le barriere e crea opportunità di comprensione reciproca e di tolleranza, è strumento di libertà di espressione, simbolo di unità e di pace, promuove la parità di genere, rafforza il ruolo dei giovani per il cambiamento sociale e promuove il dialogo interculturale.

Qui di seguito la traduzione in italiano, a cura del Centro per l'UNESCO di Torino, del messaggio della Direttrice Generale dell'UNESCO Irina Bokova in occasione della Giornata.

Il Jazz è più che una musica, è un messaggio universale di pace, ritmo armonizzante e contenuto, portatore di valori significativi per ogni donna e ogni uomo, è in grado di fornire opportunità uniche per la comprensione reciproca attraverso l’ascolto, l’esecuzione e l’improvvisazione. Tale spirito ha ispirato musicisti, poeti, pittori e scrittori di tutto il mondo, ricordandoci che la cultura è molto più che intrattenimento – la cultura è una finestra sull’anima, la cultura è la forma che diamo a ciò che più amiamo.

Questo è il motivo per cui l’UNESCO ha istituito la Giornata Internazionale del Jazz.

Il Jazz narra il potere della musica di costruire la pace e avvicinare persone provenienti da ogni cultura e ambiente. La storia del Jazz trae origine da un grande insieme di persone e culture, dall’Africa, dall’Europa e dai Caraibi. Il Jazz ha dato musica al coraggio che ha guidato il movimento dei diritti civili negli Stati Uniti, e continua a fornire l’ispirazione a milioni di persone, in tutto il mondo, alla ricerca di libertà, che lottano per il rispetto e per la dignità umana.

Quest’anno, la Giornata Internazionale del Jazz si celebra a Washington DC, città natale del grande Duke Ellington, e prevede un eccezionale All Star Concert alla Casa Bianca, ospitato dal Presidente degli Stati Uniti Barack Obama e la First Lady Michelle Obama. Dopo aver viaggiato per il mondo, il Jazz torna a casa. Questo evento dà il via ad una celebrazione che si svolgerà in centinaia di città in tutto il mondo. Ancora una volta, tutto ciò dimostra il potere del Jazz nell’unire il mondo intero.

Per approfondire: http://www.unesco.org/new/en/jazz-day

 

22 APRGiornata Mondiale della Terra 2016

Oggi, 22 Aprile, è la Giornata Mondiale della Terra o Earth Day.

La Giornata fu istituita nel 1970, quando 20 milioni di americani scesero in strada per manifestare contro il disastro ambientale provocato da una fuoriuscita di petrolio che inquinò le acque del Pacifico. A partire da questa data nacque l’Earth Day Network (EDN), associazione che al giorno d’oggi collabora con più di 22 mila partner mondiali, uniti per sensibilizzare le popolazioni verso i problemi ambientali.

Il Tema della Giornata della Terra 2016 è "Trees for the Earth": gli alberi aiutano a combattere il cambiamento climatico, aiutano a respirare aria pulita, gli alberi aiutano a contrastare l’estinzione delle specie.

L'obiettivo che ci si pone è piantare 7,8 miliardi di alberi nei prossimi cinque anni.

Quest'anno la Giornata è inoltre particolarmente importante poichè a New York avverrà la firma ufficiale del Trattato di Parigi sul cambiamento climatico, attraverso il quale oltre 120 paesi si impegneranno a proseguire nell'applicazione di politiche 'sostenibili' per l'abbassamento delle temperature. 

05 APR6 aprile, Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace

Il 6 aprile si celebra la Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace.

Qui di seguito il messaggio della Direttrice Generale dell'UNESCO Irina Bokova:

Quale ruolo può svolgere oggi lo sport nel costruire la pace e società inclusive? Questa Giornata Internazionale ci offre l’opportunità di sostenere i valori fondamentali di condivisione, rispetto reciproco e miglioramento personale che incarnano lo spirito dello sport.

Lo sport ci avvicina ai valori positivi e rende possibile la promozione di una cultura del dialogo oltre i confini ­– la storia dello sport ha dimostrato la sua capacità di eliminare i pregiudizi, promuovere e aprire la strada alle mobilitazioni in favore dei diritti e della dignità degli individui, garantendo loro un pubblico globale.

Lo sport è uno forte strumento per l’inclusione sociale, la parità di genere e la responsabilizzazione giovanile, con vantaggi che vanno ben oltre gli spalti. Infatti, i valori ottenuti tramite lo sport – come il fair play e lo spirito di squadra – sono inestimabili per l’intera società.

E’ vitale, dunque, proteggere lo sport come spazio dedito all’educazione e al rispetto, salvaguardarlo dalle frodi e dal doping che danneggiano l’etica sportiva e la salute degli atleti. Sono lieta che gli Stati Membri dell’UNESCO abbiano adottato la Carta Internazionale per l’Educazione Fisica e lo Sport nel novembre 2015.

La versione riveduta della Carta, nello stabilire i principi etici e gli standard di qualità per assicurare a tutti la partecipazione allo sport, sottolinea un importante passo in avanti verso un ambiente sportivo più giusto, inclusivo e tollerante. Inoltre, intende garantire un supporto a tutte quelle donne e uomini nel mondo che si impegnano quotidianamente, come volontari e professionisti, nel promuovere lo spirito dello sport come una risorsa immensa di rinnovamento e vitalità per le società.

 

Irina Bokova

Traduzione a cura del Centro per l'UNESCO di Torino

 

  

Ricerca nell'Archivio Tesi di Laurea









Cerca

Novità

PREMIO UN CALCIO AL RAZZISMO 2016 2017

DUE BORSE DI STUDIO DA 5.000 EURO CAD.

 

Il Centro per l'UNESCO di Torino, con il patrocinio e il contributo di Juventus Football Club, ha indetto il nuovo Bando per borse di studio "PREMIO UN CALCIO AL RAZZISMO VII edizione 2016/2017 

Il Bando prevede l’assegnazione di due borse di studio dell’importo di 5.000 euro ciascuna:

- ad un giovane tra i 18 e i 25 anni di nazionalità italiana o non, residente in Italia, 

- ad una Associazione di volontariato-ONLUS operante nella Regione Piemonte.

 

 

I partecipanti al Bando dovranno sviluppare un progetto di impiego di una somma pari al premio in palio. Tale progetto deve prevedere azioni concrete volte a favorire l'integrazione ed eliminare la discriminazione etnica, da svolgersi entrio il primo semestre 2017. 

 

Le candidature devono essere inviate entro il 15 dicembre 2016 al Centro per l'UNESCO di Torino.  


Per tutti i dettagli scarica il Bando. 

 

 

Rivista Como & dintorni - Intervista alla Presidente FICLU Maria Paola Azzario

La rivista di storia, arte, cultura, attualità e turismo Como&dintorni, nel suo numero di luglio-agosto, ha dedicato, su specifica richiesta del Presidente del Club per l'UNESCO di Como, Francesco Giancola, uno speciale sui siti UNESCO di Como, Varese e Canton Ticino.

Sono presenti inoltre un articolo di approfondimento sull'UNESCO e le sue finalità ed un'intervista alla Presidente della Federazione Italiana dei Club e Centri per l'UNESCO (FICLU) Maria Paola Azzario. Nell'intervista la Presidente descrive la mission della FICLU, le finalità dei Club per l'UNESCO e le loro attività. Sono poi illustrati i progetti più importanti realizzati sul territorio nazionale, in particolare per coinvolgere i giovani nell'azione di promozione e valorizzazione del Patrimonio italiano.

 

Per approfondire la conoscenza dei luoghi ed dei tesori d’Italia inseriti nella Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO vi ricordiamo che è disponibile la guida “I tesori italiani Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Siti da scoprire e visitare”, realizzata dal Centro per l’UNESCO di Torino.

 

CLICCA QUI per leggere l'intervista alla Presidente FICLU Maria Paola Azzario.

 

Link al sito Internet della rivista Como & dintorni.

 

Sessione Straordinaria Consiglio Direttivo WFUCA

Shangai, 13-15 giugno 2016

Si è svolta dal 13 al 15 giugno, a Shangai (Cina) la Sessione Straordinaria del Consiglio Direttivo della Federazione Mondiale dei Club e Centri per l'UNESCO (WFUCA), nell'ambito del 3° Incontro Inter-regionale delle Commissioni Nazionali per l'UNESCO.

 

La due giorni di lavori, organizzata dalla Federazione Mondiale in collaborazione con la Commissione Nazionale Cinese per l'UNESCO e la Federazione Nazionale Cinese, ha rappresentato un'importante opportunità di confronto con i rappresentanti dell'UNESCO e delle Commissioni Nazionali.

Per la prima volta il Presidente della Federazione Mondiale ha parlato davanti all’Assemblea riunita, evidenziando l’importante ruolo svolto dei Club per l’UNESCO nella diffusione dei valori UNESCO a livello locale. CLICCA QUI per leggere una sintesi del suo intervento.

Il nuovo Segretario Generale della Federazione Mondiale, Du Yue, che ricopre anche la carica di Segretario Generale della Commissione Nazionale Cinese, ha assunto l’impegno di realizzare una pubblicazione annuale che presenti una sintesi delle attività svolte dalle Federazioni Nazionali, a partire dal 2015.

 

La Prof.ssa Maria Paola Azzario, in qualità di Presidente della Federazione Italiana dei Club e Centri per l'UNESCO (FICLU), ha partecipato all'incontro in quanto membro ex officio del Consiglio Direttivo della Federazione Mondiale.

 

Altre fotografie sulla nostra pagina Facebook.

 

FINALISTI Concorso Nazionale FICLU "Laboratorio di giovani scultori a Carrara. Le voci dell'arte: pace, fratellanza e solidarietà"

Si è riunita mercoledì 1° giugno a Carrara la giuria del Concorso Nazionale FICLU “Laboratorio di giovani scultori a Carrara. Le voci dell’arte: pace, fratellanza e solidarietà”, bandito dalla FICLU in collaborazione con il Club per l’UNESCO di Carrara e la Galleria Duomo di Carrara.

La commissione, presieduta da Guido Curto, Direttore di Palazzo Madama di Torino, era composta da: Maria Paola Azzario, Presidente della Federazione Italiana dei Club e Centri per l’UNESCO, Maria Grazia Passani, Presidente del Club per l’UNESCO di Carrara dei Marmi, Nicola Micieli, critico e curatore, Silvio Santini, scultore e direttore artistico della Galleria Duomo, Filippo Rolla, curatore per Galleria Duomo, Eleonora Lombardi, gallery manager per Galleria Duomo.

 

Dopo un attento esame dei 20 lavori pervenuti e della documentazione ad essi allegata, la commissione ha deciso all’unanimità di selezionare per lo stage al Laboratorio SGF di Torano, durante il mese di luglio, i seguenti candidati:

 

 

Elisabetta Papageorgiou, Collecchio, “Una porta sempre aperta”

Sara Saporiti, Genova, “Ritrovarsi”

Pierluigi Maria Portale, Catania, “Identità Prospettiche”

Matteo Zeni, Feltre, “Equilibrio”

Rosario Mainoni, Crotone, “Il dono”

 

 

 

 

Siti UNESCO da scoprire e visitare

 

 

È finalmente disponibile la guida 

“I tesori italiani Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Siti da scoprire e visitare”,

realizzata dal Centro per l’UNESCO di Torino. 

 

Si tratta di uno strumento di facile lettura che presenta i luoghi ed i tesori d’Italia inseriti nella Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO in quanto “luoghi di eccezionale bellezza”

I Siti UNESCO sono presentati da Nord a Sud e suddivisi per Regione di appartenenza, per facilitare la possibilità di visite che favoriscano la conoscenza e la conservazione sia dei patrimoni vicino a casa, sia di quelli nazionali.

 

Lo troverete in edicola allegato ai principali quotidiani nazionali. 

 

Buon viaggio alla scoperta delle bellezze d’Italia!

 

 

 

 

 

 

 

LA VOCE AI GIOVANI

6 GIUGNO 2016

Lunedì 6 giugno si è svolto  al Castello del Valentino (Sala Vigliano) il secondo appuntamento dell'edizione 2016 de “La voce ai giovani”, presentazione di tesi di laurea su Torino ed il Piemonte. 

L'incontro è stato dedicato al Sito di Importanza Comunitaria di Capo Mortola (Ventimiglia). Il neo laureato Francesco Blardoni ha illustrato la sua analisi floristico-vegetazionale condotta in 28 stazioni, dislocate lungo il sentiero che percorre la costa di Capo Mortola seguendo il confine dei Giardini Botanici Hanbury, ed ha mostrato suggerimenti e proposte di azioni per la valorizzazione e tutela del Sito.

Sono intervenuti la relatrice della tesi Prof.ssa Consolata Siniscalco, i correlatori Prof. Marco Devecchi e Prof. Mauro Mariotti e la Prof.ssa Maria Paola Azzario, Presidente del Centro per l’UNESCO di Torino.

 

 

 

 

ESITI Concorso Nazionale FICLU sui Diritti Umani - edizione 2016

Esiti del Concorso Nazionale FICLU sui Diritti Umani, edizione 2016, “Il mondo non è tuo, ma di quelli che vengono dopo di te. Il mondo quindi non è di nessuno essendo di tutti”.
La giuria nazionale preposta alla selezione degli elaborati pervenuti ha deliberato quanto segue:

 

“risultano vincitori:

- per la Scuola Primaria: Simone Licchello, Istituto Comprensivo “Santa Chiara” di Brindisi;

- per la Scuola Secondaria di I grado: ex aequo Emma Chiogna, classe I Istituto Comprensivo “Giacomo Bresadola” di Trento e Sara Elezi, Scuola Secondaria di I grado “Leonardo Da Vinci”, Istituto Comprensivo A. Manzi di Cordenons (PN);

- per la Scuola Secondaria di II grado: Giada Cacciapaglia, Classe I A – IISS “Leonardo Da Vinci” di Cassano delle Murge (BA).

Una Menzione d’onore è stata assegnata a Francesca Pellegrino, Classe IV B, Liceo Scientifico e Classico Statale “Peano – Pellico” di Cuneo."

Ai vincitori e ad un loro accompagnatore è stato assegnato il soggiorno premio dal 25 al 27 maggio 2016 presso la città di Lucera (FG), grazie al contributo del Club per l’UNESCO di Lucera.

La cerimonia di premiazione si è tenuta presso il Teatro Comunale “Garibaldi” di Lucera il giorno 26 maggio  durante il Convegno Nazionale FICLU sui Diritti Umani, dal titolo “I nostri diritti, le nostre libertà, sono naturali e inalienabili, ora e sempre”.

La Presidente Maria Paola Azzario è intervenuta sul tema "La pratica dei Diritti Umani nelle scelte della Federazione Italiana dei Club e Centri per l'UNESCO".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nelle fotografie premiati, esperti ed organizzatori al termine di una magnifica giornata FICLU all'insegna dei Diritti Umani e della scoperta delle bellezze di Lucera. Un sentito ringraziamento a tutti per la partecipazione e la passione comune.

CLICCA QUI per scaricare il Programma del Convegno del 26 maggio a Lucera.