Eventi

09 GIUMostra "Piero Porcinai. Giardino e Paesaggio" al Castello di Miradolo

La Fondazione Cosso presenta un nuovo progetto espositivo legato all’arte e alla natura: una mostra dedicata a Pietro Porcinai (1910-1986), il più grande paesaggista italiano del Novecento, nell’anno in cui ricorre il trentennale dalla scomparsa.

Dal prossimo 12 giugno nelle sale storiche del Castello di Miradolo saranno esposte fotografie e altre preziose testimonianze dell’opera e della visione di questo straordinario professionista.

La mostra è curata dalla Fondazione Cosso, con la collaborazione di Paola Porcinai, figlia di Pietro Porcinai, e Dario Fusaro, fotografo specializzato nel ritrarre parchi e giardini, e ha lo scopo di approfondire il legame tra arte, architettura, natura, bellezza.

L’esposizione traccia un affascinante percorso alla scoperta della figura di Porcinai evocando alcuni temi centrali della sua opera, come il costante confronto con artisti e intellettuali contemporanei, la difesa del paesaggio e degli equilibri biologici dal degrado e dalla distruzione, la ricerca della bellezza nella progettazione.

Per tutta la vita Porcinai ha coltivato l’arte dei giardini guardando alla natura come a una fonte inesauribile di ispirazione artistica: “distruggere la natura significa vivere senza artisti e negare nel mondo la bellezza”, ha sostenuto il Maestro, convinto che sensibilità botanica e ambientale siano strettamente legate all’arte.

Al Castello di Miradolo è esposta una selezione di fotografie, opera di Dario Fusaro, il quale ha ritratto alcuni dei più bei giardini progettati in Italia da Pietro Porcinai: dal giardino di Villa I Collazzi a Firenze, al parco di Pinocchio a Collodi, passando per il parco della casa editrice Mondadori a Segrate e Villa Recchi a Portofino.

Un allestimento scenografico ritrae alcuni bellissimi disegni opera del paesaggista, realizzati durante la creazione dei progetti. La sensibilità botanica e artistica che emerge dai disegni li rendono opere d’arte essi stessi, in grado di raccontare un aspetto importante dell’opera del paesaggista fiesolano e del suo rapporto con la committenza.

Un prezioso contributo dell’architetto Paolo Pejrone arricchisce il percorso espositivo tracciando un ritratto di Pietro Porcinai e della sua intensa attività.

Apertura al pubblico: domenica 12 giugno, ore 10

Orari
Sabato: 14/19
Domenica: 10/19

Biglietti -comprensivi di ingresso alla mostra e al parco
Intero: 10 euro
Ridotto: 8 euro (gruppi, convenzionati, studenti fino a 26 anni di età, over 65)
Gratuito bambini fino a 6 anni, Abbonati Musei.

Sito Internet della Fondazione Cosso.

06 GIUAsti 17 giugno, Seminario

Si segnala il Corso su “GLI STRUMENTI PROATTIVI DI ECO-GESTIONE: DEFINIZIONE, METODOLOGIE DI RIFERIMENTO E OPPORTUNITA' DI DIFFUSIONE”, organizzato dall' Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Asti che si terrà presso la Sala Toso della Provincia di Asti, Piazza Alfieri 33 Asti, venerdì 17 giugno 2016.

Chi intende partecipare dovrà iscriversi mandando una email entro lunedì 13 giugno 2016 a info@agronomiforestaliasti.org.

06 GIUCuneo, Menzione d'onore a Francesca Pellegrino

Martedì 31 maggio, presso il Teatro Toselli a Cuneo, si è svolta, insieme a cori e spettacoli teatrali incentrati su Odissea e migranti, la cerimonia di premiazione di studenti che si sono distinti in vari campi al di fuori di quello strettamente scolastico.

In tale occasione Francesca Pellegrino, Classe IV B, Liceo Scientifico e Classico Statale “Peano – Pellico” ha ricevuto l'attestato con la Menzione d'Onore del V Concorso Nazionale FICLU sui Diritti Umani "Il mondo non è tuo, ma di quelli che vengono dopo di te. Il mondo quindi non è di nessuno, essendo di tutti".

Il Club per l'UNESCO di Cuneo, d'accordo con il Dirigente scolastico, ha donato alla studentessa una copia della "Guida al Patrimonio UNESCO dell'Umanità di Italia e Cina - Volume I Italia", con mini pergamena incollata sulla seconda di copertina, e la tessera di socio onorario del Club.

Nella fotografia, da sinistra: Pina Matis, fotografa ufficiale e membro del Direttivo del Club per l'UNESCO di Cuneo; Francesca Pellegrino; Paola Tallone, Tesoriera del Club per l'UNESCO di Cuneo e Caterina Ricci, Presidente del Club per l'UNESCO di Cuneo.

27 MAGConvegno Vivere il Paesaggio

Si segnala il Convegno “Vivere il paesaggio”, organizzato dall’Associazione Amici del roseto della Sorpresa che si terrà Domenica 29 maggio 2016 a partire dalle ore 9,30 presso il Castello del Comune di Castell’Alfero (AT). Il Convegno rappresenta un momento di riflessione sul paesaggio e sulle nuove modalità di rapporto sia con il patrimonio storico-culturale dei luoghi, sia con le rivisitazioni da parte dell’arte contemporanea.

 
Nel pomeriggio a partire dalle ore 15,30 è possibile la VISITA al Roseto della Sorpresa e alle sue Collezioni di rose botaniche e antiche.

 

Programma completo della Giornata.

19 MAG21-22 maggio Ad Oriente di Torino

L'Estremo Oriente fra curiosità e cultura, fra filosofia e movimento, fra mente e corpo.

“Ad Oriente di Torino” si svolgerà il 21 e 22 maggio presso Cascina Roccafranca in via Rubino 45, organizzato da Sportidea Caleidos, con il patrocinio del Comune di Torino e della Città Metropolitana di Torino in collaborazione con Cascina Roccafranca, Associazione Italiana Insegnanti di Geografia, A.S.D. Accademia Italiana Shen Qi Kwoon Tai di Vercelli, Associazione interculturale Italia - Giappone Sakura, Scuola Zen Mizu-no-Oto.

Docenti, architetti, medici, scrittori, maestri di discipline orientali ed arti marziali, artisti e artigiani e viaggiatori appassionati presenteranno gli aspetti più interessanti di una cultura che da secoli ci affascina.

Sarà possibile partecipare a: laboratori gratuiti, hobby e giochi, esibizioni e spettacoli, presentazioni e conferenze, lezioni aperte, stage e laboratori a pagamento.
Saranno inoltre presenti: mostre e stand, servizio di ristorazione.

Sabato 21 maggio, alle ore 16:45, la Presidente del Centro per l'UNESCO di Torino, Maria Paola Azzario, presenterà la "Guida al Patrimonio UNESCO dell'Umanità di Italia e Cina", esempio concreto di avvicinamento di due popoli dalla cultura millenaria.

 

CLICCA QUI per consultare l'intero programma della manifestazione.

UNESCO Network News

20 GIUGiornata Mondiale del Rifugiato

 

Oggi 20 giugno si celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato.

La Giornata fu istituta dalle Nazioni Unite nel 2001, per commemorare il 50° anniversario della Convenzione sui profughi (Convention Related to the Status of Refugees), approvata il 20 giugno 1951.

"I rifugiati hanno dei diritti, a partire da quello all'educazione. Solo il 50% dei bambini rifugiati frequenta la scuola primaria e solo il 25% la scuola secondaria. Le ragazze sono le più colpite da questa tendenza, che rafforza la loro marginalizzazione e vulnerabilità. Non si può costruire la Pace su questa esclusione. Non stiamo investendo abbastanza nell'unica risposta che può portare speranza e opportunità: l'educazione. Semplicemente essendo a scuola, i bambini sono più protetti dal traffico di esseri umani, da adozioni illegali, matrimoni precoci, sfruttamento sessuale e lavoro forzato. Riacquistano un nuovo senso di appartenenza, di stabilità". Dal messaggio della Direttrice Generale dell'UNESCO, Irina Bokova. 

‪#‎WithRefugees 

29 APR30 aprile Giornata Internazionale del Jazz

 

Il 30 aprile di ogni anno, dal 2011, si celebra la Giornata Internazionale del Jazz per sottolineare il suo ruolo nell'unire persone da ogni angolo del mondo. Il Jazz è espressione di creatività e diversità, abbatte le barriere e crea opportunità di comprensione reciproca e di tolleranza, è strumento di libertà di espressione, simbolo di unità e di pace, promuove la parità di genere, rafforza il ruolo dei giovani per il cambiamento sociale e promuove il dialogo interculturale.

Qui di seguito la traduzione in italiano, a cura del Centro per l'UNESCO di Torino, del messaggio della Direttrice Generale dell'UNESCO Irina Bokova in occasione della Giornata.

Il Jazz è più che una musica, è un messaggio universale di pace, ritmo armonizzante e contenuto, portatore di valori significativi per ogni donna e ogni uomo, è in grado di fornire opportunità uniche per la comprensione reciproca attraverso l’ascolto, l’esecuzione e l’improvvisazione. Tale spirito ha ispirato musicisti, poeti, pittori e scrittori di tutto il mondo, ricordandoci che la cultura è molto più che intrattenimento – la cultura è una finestra sull’anima, la cultura è la forma che diamo a ciò che più amiamo.

Questo è il motivo per cui l’UNESCO ha istituito la Giornata Internazionale del Jazz.

Il Jazz narra il potere della musica di costruire la pace e avvicinare persone provenienti da ogni cultura e ambiente. La storia del Jazz trae origine da un grande insieme di persone e culture, dall’Africa, dall’Europa e dai Caraibi. Il Jazz ha dato musica al coraggio che ha guidato il movimento dei diritti civili negli Stati Uniti, e continua a fornire l’ispirazione a milioni di persone, in tutto il mondo, alla ricerca di libertà, che lottano per il rispetto e per la dignità umana.

Quest’anno, la Giornata Internazionale del Jazz si celebra a Washington DC, città natale del grande Duke Ellington, e prevede un eccezionale All Star Concert alla Casa Bianca, ospitato dal Presidente degli Stati Uniti Barack Obama e la First Lady Michelle Obama. Dopo aver viaggiato per il mondo, il Jazz torna a casa. Questo evento dà il via ad una celebrazione che si svolgerà in centinaia di città in tutto il mondo. Ancora una volta, tutto ciò dimostra il potere del Jazz nell’unire il mondo intero.

Per approfondire: http://www.unesco.org/new/en/jazz-day

 

22 APRGiornata Mondiale della Terra 2016

Oggi, 22 Aprile, è la Giornata Mondiale della Terra o Earth Day.

La Giornata fu istituita nel 1970, quando 20 milioni di americani scesero in strada per manifestare contro il disastro ambientale provocato da una fuoriuscita di petrolio che inquinò le acque del Pacifico. A partire da questa data nacque l’Earth Day Network (EDN), associazione che al giorno d’oggi collabora con più di 22 mila partner mondiali, uniti per sensibilizzare le popolazioni verso i problemi ambientali.

Il Tema della Giornata della Terra 2016 è "Trees for the Earth": gli alberi aiutano a combattere il cambiamento climatico, aiutano a respirare aria pulita, gli alberi aiutano a contrastare l’estinzione delle specie.

L'obiettivo che ci si pone è piantare 7,8 miliardi di alberi nei prossimi cinque anni.

Quest'anno la Giornata è inoltre particolarmente importante poichè a New York avverrà la firma ufficiale del Trattato di Parigi sul cambiamento climatico, attraverso il quale oltre 120 paesi si impegneranno a proseguire nell'applicazione di politiche 'sostenibili' per l'abbassamento delle temperature. 

05 APR6 aprile, Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace

Il 6 aprile si celebra la Giornata Internazionale dello Sport per lo Sviluppo e la Pace.

Qui di seguito il messaggio della Direttrice Generale dell'UNESCO Irina Bokova:

Quale ruolo può svolgere oggi lo sport nel costruire la pace e società inclusive? Questa Giornata Internazionale ci offre l’opportunità di sostenere i valori fondamentali di condivisione, rispetto reciproco e miglioramento personale che incarnano lo spirito dello sport.

Lo sport ci avvicina ai valori positivi e rende possibile la promozione di una cultura del dialogo oltre i confini ­– la storia dello sport ha dimostrato la sua capacità di eliminare i pregiudizi, promuovere e aprire la strada alle mobilitazioni in favore dei diritti e della dignità degli individui, garantendo loro un pubblico globale.

Lo sport è uno forte strumento per l’inclusione sociale, la parità di genere e la responsabilizzazione giovanile, con vantaggi che vanno ben oltre gli spalti. Infatti, i valori ottenuti tramite lo sport – come il fair play e lo spirito di squadra – sono inestimabili per l’intera società.

E’ vitale, dunque, proteggere lo sport come spazio dedito all’educazione e al rispetto, salvaguardarlo dalle frodi e dal doping che danneggiano l’etica sportiva e la salute degli atleti. Sono lieta che gli Stati Membri dell’UNESCO abbiano adottato la Carta Internazionale per l’Educazione Fisica e lo Sport nel novembre 2015.

La versione riveduta della Carta, nello stabilire i principi etici e gli standard di qualità per assicurare a tutti la partecipazione allo sport, sottolinea un importante passo in avanti verso un ambiente sportivo più giusto, inclusivo e tollerante. Inoltre, intende garantire un supporto a tutte quelle donne e uomini nel mondo che si impegnano quotidianamente, come volontari e professionisti, nel promuovere lo spirito dello sport come una risorsa immensa di rinnovamento e vitalità per le società.

 

Irina Bokova

Traduzione a cura del Centro per l'UNESCO di Torino

 

  

31 MARNewsletter del Vice Direttore Generale UNESCO Eric Falt

Il Vice Direttore Generale per le Relazioni Esterne e per l'Informazione al Pubblico dell'UNESCO, Eric Falt, ha inviato alle Organizzazioni non govertive partner ufficiali UNESCO la seguente newsletter, del 23 marzo 2016:

 

"Cari partner,

come a Voi noto, l’UNESCO assicura il monitoraggio della messa in opera della Convenzione e della Raccomandazione concernenti la lotta contro la discriminazione nel campo dell’insegnamento, di cui il 55simo anniversario è stato celebrato nel 2015.

Questi strumenti riflettono la missione costitutiva assegnata all’UNESCO di istituire una collaborazione tra le nazioni al fine di realizzare gradualmente la prospettiva di eguaglianza nelle opportunità educative, senza distinzione di razza, di sesso, di condizioni economiche o sociali (per ulteriori approfondimenti, si rinvia al testo della Convenzione al sito internet http://www.unesco.org/education/pdf/DISCRI_E.PDF ed al testo della Raccomandazione al sito internet http://www.unesco.org/education/nfsunesco/pdf/RECDIS_E.PDF).

La Convenzione e la Raccomandazione costituiscono la pietra miliare dell’Agenda Educativa 2030 e figurano in prima linea negli strumenti normativi dell’UNESCO nel campo dell’educazione.

Mi preme attrarre la Vostra attenzione sul fatto che l’UNESCO è in procinto di lanciare la 9a consultazione sulla messa in atto della Convenzione e della Raccomandazione (nel periodo 2012-2015).

I risultati di questa consultazione saranno presentati alla 39sima sessione della Conferenza Genarle dell’UNESCO nel 2017. Potrete trovare delle informazioni complementari sul seguente sito internet:http://www.unesco.org/new/en/education/themes/leading-the-international-agenda/right-to-education/monitoring/9th-consultation-of-member-states-on-their-implementation/).

Non posso che incoraggiare la vostra Organizzazione ad approcciarsi a questo procedimento contattando le autorità nazionali, proponendo loro di lavorare con Voi, nonché, mobilitare la vostra rete di contatti affinché il processo sia veramente partecipativo, così come richiesto dalla Direttrice Generale dell’UNESCO nella sua lettera inviata ai competenti Ministri incaricati delle relazioni con l’UNESCO (http://unesdoc.unesco.org/images/0024/002436/243614F.pdf).

 Vi segnalo inoltre che nel quadro della preparazione dei report nazionali, gli Stati Membri sono incoraggiati a consultare il Database globale sul diritto all’educazione, lanciato dall’UNESCO nel 2014 (http://www.unesco.org/new/en/education/themes/leading-the-international-agenda/right-to-education/database/) ed, eventualmente, a comunicare all’UNESCO informazioni aggiornate concernenti il loro profilo nazionale". 

 

Traduzione a cura del Centro per l’UNESCO di Torino. 

 

Ricerca nell'Archivio Tesi di Laurea









Cerca

Novità

Sessione Straordinaria Consiglio Direttivo WFUCA

Shangai, 13-15 giugno 2016

Si è svolta dal 13 al 15 giugno, a Shangai (Cina) la Sessione Straordinaria del Consiglio Direttivo della Federazione Mondiale dei Club e Centri per l'UNESCO (WFUCA), nell'ambito del 3° Incontro Inter-regionale delle Commissioni Nazionali per l'UNESCO.

 

La due giorni di lavori, organizzata dalla Federazione Mondiale in collaborazione con la Commissione Nazionale Cinese per l'UNESCO e la Federazione Nazionale Cinese, ha rappresentato un'importante opportunità di confronto con i rappresentanti dell'UNESCO e delle Commissioni Nazionali.

Per la prima volta il Presidente della Federazione Mondiale ha parlato davanti all’Assemblea riunita, evidenziando l’importante ruolo svolto dei Club per l’UNESCO nella diffusione dei valori UNESCO a livello locale. CLICCA QUI per leggere una sintesi del suo intervento.

Il nuovo Segretario Generale della Federazione Mondiale, Du Yue, che ricopre anche la carica di Segretario Generale della Commissione Nazionale Cinese, ha assunto l’impegno di realizzare una pubblicazione annuale che presenti una sintesi delle attività svolte dalle Federazioni Nazionali, a partire dal 2015.

 

La Prof.ssa Maria Paola Azzario, in qualità di Presidente della Federazione Italiana dei Club e Centri per l'UNESCO (FICLU), ha partecipato all'incontro in quanto membro ex officio del Consiglio Direttivo della Federazione Mondiale.

 

 

Altre fotografie sulla nostra pagina Facebook.

 

FINALISTI Concorso Nazionale FICLU "Laboratorio di giovani scultori a Carrara. Le voci dell'arte: pace, fratellanza e solidarietà"

Si è riunita mercoledì 1° giugno a Carrara la giuria del Concorso Nazionale FICLU “Laboratorio di giovani scultori a Carrara. Le voci dell’arte: pace, fratellanza e solidarietà”, bandito dalla FICLU in collaborazione con il Club per l’UNESCO di Carrara e la Galleria Duomo di Carrara.

La commissione, presieduta da Guido Curto, Direttore di Palazzo Madama di Torino, era composta da: Maria Paola Azzario, Presidente della Federazione Italiana dei Club e Centri per l’UNESCO, Maria Grazia Passani, Presidente del Club per l’UNESCO di Carrara dei Marmi, Nicola Micieli, critico e curatore, Silvio Santini, scultore e direttore artistico della Galleria Duomo, Filippo Rolla, curatore per Galleria Duomo, Eleonora Lombardi, gallery manager per Galleria Duomo.

 

Dopo un attento esame dei 20 lavori pervenuti e della documentazione ad essi allegata, la commissione ha deciso all’unanimità di selezionare per lo stage al Laboratorio SGF di Torano, durante il mese di luglio, i seguenti candidati:

 

 

Elisabetta Papageorgiou, Collecchio, “Una porta sempre aperta”

Sara Saporiti, Genova, “Ritrovarsi”

Pierluigi Maria Portale, Catania, “Identità Prospettiche”

Matteo Zeni, Feltre, “Equilibrio”

Rosario Mainoni, Crotone, “Il dono”

 

 

 

 

Siti UNESCO da scoprire e visitare

 

 

È finalmente disponibile la guida 

“I tesori italiani Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Siti da scoprire e visitare”,

realizzata dal Centro per l’UNESCO di Torino. 

 

Si tratta di uno strumento di facile lettura che presenta i luoghi ed i tesori d’Italia inseriti nella Lista del Patrimonio Mondiale UNESCO in quanto “luoghi di eccezionale bellezza”

I Siti UNESCO sono presentati da Nord a Sud e suddivisi per Regione di appartenenza, per facilitare la possibilità di visite che favoriscano la conoscenza e la conservazione sia dei patrimoni vicino a casa, sia di quelli nazionali.

 

Lo troverete in edicola allegato ai principali quotidiani nazionali. 

 

Buon viaggio alla scoperta delle bellezze d’Italia!

 

 

 

 

 

 

 

LA VOCE AI GIOVANI

6 GIUGNO 2016

Lunedì 6 giugno si è svolto  al Castello del Valentino (Sala Vigliano) il secondo appuntamento dell'edizione 2016 de “La voce ai giovani”, presentazione di tesi di laurea su Torino ed il Piemonte. 

L'incontro è stato dedicato al Sito di Importanza Comunitaria di Capo Mortola (Ventimiglia). Il neo laureato Francesco Blardoni ha illustrato la sua analisi floristico-vegetazionale condotta in 28 stazioni, dislocate lungo il sentiero che percorre la costa di Capo Mortola seguendo il confine dei Giardini Botanici Hanbury, ed ha mostrato suggerimenti e proposte di azioni per la valorizzazione e tutela del Sito.

Sono intervenuti la relatrice della tesi Prof.ssa Consolata Siniscalco, i correlatori Prof. Marco Devecchi e Prof. Mauro Mariotti e la Prof.ssa Maria Paola Azzario, Presidente del Centro per l’UNESCO di Torino.

 

 

 

 

ESITI Concorso Nazionale FICLU sui Diritti Umani - edizione 2016

Esiti del Concorso Nazionale FICLU sui Diritti Umani, edizione 2016, “Il mondo non è tuo, ma di quelli che vengono dopo di te. Il mondo quindi non è di nessuno essendo di tutti”.
La giuria nazionale preposta alla selezione degli elaborati pervenuti ha deliberato quanto segue:

 

“risultano vincitori:

- per la Scuola Primaria: Simone Licchello, Istituto Comprensivo “Santa Chiara” di Brindisi;

- per la Scuola Secondaria di I grado: ex aequo Emma Chiogna, classe I Istituto Comprensivo “Giacomo Bresadola” di Trento e Sara Elezi, Scuola Secondaria di I grado “Leonardo Da Vinci”, Istituto Comprensivo A. Manzi di Cordenons (PN);

- per la Scuola Secondaria di II grado: Giada Cacciapaglia, Classe I A – IISS “Leonardo Da Vinci” di Cassano delle Murge (BA).

Una Menzione d’onore è stata assegnata a Francesca Pellegrino, Classe IV B, Liceo Scientifico e Classico Statale “Peano – Pellico” di Cuneo."

Ai vincitori e ad un loro accompagnatore è stato assegnato il soggiorno premio dal 25 al 27 maggio 2016 presso la città di Lucera (FG), grazie al contributo del Club per l’UNESCO di Lucera.

La cerimonia di premiazione si è tenuta presso il Teatro Comunale “Garibaldi” di Lucera il giorno 26 maggio  durante il Convegno Nazionale FICLU sui Diritti Umani, dal titolo “I nostri diritti, le nostre libertà, sono naturali e inalienabili, ora e sempre”.

La Presidente Maria Paola Azzario è intervenuta sul tema "La pratica dei Diritti Umani nelle scelte della Federazione Italiana dei Club e Centri per l'UNESCO".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nelle fotografie premiati, esperti ed organizzatori al termine di una magnifica giornata FICLU all'insegna dei Diritti Umani e della scoperta delle bellezze di Lucera. Un sentito ringraziamento a tutti per la partecipazione e la passione comune.

CLICCA QUI per scaricare il Programma del Convegno del 26 maggio a Lucera.

 

Global Women Leaders' Forum

18-20 maggio 2016, Sofia, Bulgaria

Ha inizio oggi a Sofia (Bulgaria) il Global Women Leaders' Forum, organizzato dal Council of Women in Business della Bulgaria e dall'UNESCO, con il Patrocinio della Direttrice Generale dell'UNESCO, Irina Bokova.

 

Il Forum riunisce donne scienziato di fama mondiale, rappresentanti di ONG, imprenditrici e giornaliste che interverranno sul tema "Ispirare le future generazioni di donne leader".

Durante il Forum sarà esaminata l'attuale situazione di emancipazione femminile e parità di genere e saranno valutate modalità di supporto e di miglioramento del ruolo delle donne nella società.

Obiettivo di questi 3 giorni di confronto è mettere in evidenza esempi da seguire e modelli che siano di ispirazione per le future generazioni di donne leader.


 

Maria Paola Azzario, Presidente del Centro per l'UNESCO di Torino e della Federazione Italiana dei Club e Centri per l'UNESCO (FICLU), è stata invitata dalla Direttrice Generale dell'UNESCO, Irina Bokova, per portare la propria testimonianza all'interno del Panel "Le attuali tendenze nei campi della Scienza, della Tecnologia e dell'Innovazione: quale ruolo per le donne e per le donne leader?".

 

 

 

Gli altri Panel previsti sono i seguenti:

- Le donne nella politica e al governo;

- Le donne e il business: la situazione attuale e i futuri sviluppi;

- Educazione e Formazione per le future donne leader;

- Donne, pace, sicurezza e sviluppo: la leadership femminile nella costruzione della Pace;

- Donne, le tecnologie dell'informazione e della comunicazione e i media.

 

Al termine del Forum è stata presentata ed adottata la Dichiarazione di Sofia, che riepiloga i progressi fatti verso la parità di genere a partire dall’adozione della Dichiarazione di Pechino del 1995 e riafferma l’impegno comune nel promuovere l’empowerment di ragazze e donne in tutto il mondo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Concorsi Nazionali FICLU La Fabbrica nel Paesaggio e Giovani Scultori a Carrara

Si segnalano due Concorsi Nazionali banditi dalla Federazione Italiana dei Club e Centri per l'UNESCO (FICLU):

"La Fabbrica nel Paesaggio", VII edizione, 2016, ideato e promosso dal

Club per l'UNESCO di Foligno e Valle del Clitunno

II Concorso è rivolto a imprenditori, amministrazioni e istituzioni che hanno attivato iniziative e progetti dimostrando una particolare sensibilità nei confronti del Paesaggio. Le candidature, complete della documentazione prevista, dovranno essere inoltrate alla Segreteria del Premio entro e non oltre il 30 giugno 2016.

Bando di Concorso e Allegato A.

 

 

 

 

"Laboratorio di giovani scultori a Carrara. Le voci dell'arte: pace, fratellanza, solidarietà", edizione 2016, progetto elaborato dal Club per l’UNESCO “Carrara dei Marmi”, in collaborazione con la Galleria Duomo di Carrara.

Il progetto nasce con l'obiettivo di dare un contributo concreto alla costruzione di un linguaggio universale dell'arte per l'educazione alla cultura della pace e di offrire l’opportunità a giovani scultori un periodo di studio ed un’esperienza autentica per esprimere la propria creatività in una competizione nazionale che vuol diffondere i valori ed i principi UNESCO.
L'offerta é rivolta a giovani scultori e studenti delle Accademie di tutta Italia. I cinque finalisti, selezionati da un'apposita giuria, effettueranno un periodo di stage, della durata di un mese, presso il Laboratorio di Scultura e Design SGF di Torano - Carrara, dove potranno sviluppare ed affinare le loro capacità scultoree. Le 5 sculture realizzate saranno esposte presso la Galleria Duomo di Carrara.
 

Il termine per la presentazione della propria candidatura è fissato per le ore 12.00 del 30 maggio 2016.

Bando di Concorso.