Eventi

23 GENConcorso Fotografico PROMOTUR 2015

Si segnala il concorso indetto dall’agenzia di viaggi PROMOTUR:

Concorso Fotografico Promotur 2015”, organizzato in collaborazione con Europhoto.

Il concorso avrà come tema libero: “Il cibo ed il gusto nel mondo”, ed è aperto a tutti i fotografi amatoriali.

Le fotografie (max. 3 per autore) dovranno essere formato 30x40, oppure 30x45 a colori su carta, e dovranno riportare Titolo, anno e luogo della ripresa, nome, cognome, numero di telefono, indirizzo del partecipante e sul retro, se possibile, indirizzo e-mail.

La giuria sarà composta da fotografi professioni, giornalisti ed agenti di viaggio, e premierà le prime 10 opere. Le opere selezionate saranno esposte al pubblica presso la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo.

 Le opere dovranno essere consegnate entro e non oltre il 30 gennaio 2015 ai seguenti indirizzi:

PROMOTUR Piazza Pitagora, 9 TO – Via San Massimo, 36/b TO oppure presso

TORVIAGGI Corso Turati, 10/bis TO – tel. 011 504143

09 GENAd Oriente... di Torino

Si segnala la manifestazione "Ad Oriente... di Torino", organizzata dall'Associazione Sportiva Dilettantistica Culturale Sportidea Caleidos, in collaborazione con Cascina Roccafranca ed altre associazioni di Torino e provincia. La manifestazione si terrà il 17 e 18 gennaio 2015 presso la Cascina Roccafranca e la palestra Centro Europa e vedrà alternarsi più di 80 eventi (stage, conferenze, presentazioni, spettacoli, mostre, laboratori, esposizioni, degustazioni).

Attraverso un approccio interculturale si vuole far conoscere la filosofia di vita dell'estremo Oriente proponendo un percorso che parte da "ciò che c'è d'Oriente in Occidente" per concentrarsi poi su aspetti meno conosciuti, cercando di farli comprendere ad un pubblico di non specialisti.

Sulla pagina Facebook di Sportidea trovate il programma dettagliato della manifestazione.

 


04 DICCONVEGNO Alimentazione identitaria per la valorizzazione del territorio trentino

Si segnala il Convegno dal titolo "Alimentazione identitaria per la valorizzazione del territorio trentino" organizzato a Trento il 10 dicembre dall'Università degli Studi di Trento e dalla Camera di Commercio I.A.A. di Trento.

L’incontro, ispirato da Expo Milano 2015 NUTRIRE IL PIANETA. ENERGIA PER LA VITA, intende proporre una riflessione sullo sviluppo della popolazione in connessione alle necessità alimentari, evidenziando la continuità passato-presente-futuro di strategie culturali e colturali in epoca storica. Sullo sfondo dell’odierna globalizzazione sarà indagato il passato dell’alimentazione trentina, per consegnare al futuro modelli di vita territoriale ispirati alla consolidata sostenibilità ambientale considerata un fattore imprescindibile nel fragile contesto alpino.

Per maggiori informazioni CLICCA QUI.


02 DICSeminario La gestione del territorio agroforestale nell'area UNESCO di Langhe-Roero e Monferrato

Segnaliamo il seminario “La gestione del territorio agroforestale nell’area UNESCO di Langhe-Roero e Monferrato”, che si terrà il 4 dicembre, ore 14.30 presso i Tenimenti Fontanafredda di Serralunga d’Alba (Via Alba 15-Sala Nebbiolo). 

Organizzato dalla Federazione Interregionale degli Ordini dei Dottori Agronomi e Forestali del Piemonte e Valle d'Aosta, l’incontro intende affrontare la questione delle ricadute sul territorio del riconoscimento UNESCO insieme alla popolazione e a specialisti del settore.

Cosa comporta l’iscrizione alla World heritage list? come conservare il titolo e salvaguardare il sito? Quale gestione delle coltivazioni? A tali quesiti risponderanno, tra gli altri, l’Assessore regionale all’Ambiente, l’Assessore regionale all’Agricoltura, il Presidente del Centro Studi sul Paesaggio Culturale delle Langhe, il Presidente del Consiglio dell’Ordine Nazionale dei dottori Agronomi e Forestali, il Presidente dell’Ordine dei dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Asti, Sindacati Agricoli e delegati del Corpo Forestale. 

27 NOVConferenza Per buona educ-azione. La riscoperta della vite alla Maggiorina e degli antichi vitigni

Si segnala la conferenza organizzata dal Club UNESCO "Terre del Boca" per la settimana DESS 2014, dal titolo "Per buona educ-azione. La riscoperta della vite alla Maggiorina e degli antichi vitigni" - Ieri o oggi: testimonianze sull'antica tradizione della vite alla "Maggiorina".

L'incontro, ad ingresso libero, si terrà oggi 27 novembre alle ore 21 presso la Biblioteca Comunale di Maggiora e vedrà la partecipazione di autorità locali ed esperti.

UNESCO Network News

15 GENPremio Mondiale della Libertà di Stampa UNESCO/Guillermo Cano 2015.

Riceviamo e diffondiamo con estremo piacere, visti i recenti avvenimenti di Parigi, la lettera di invito a partecipare al Premio Mondiale della Libertà di Stampa UNESCO/Guillermo Cano 2015.

“A nome del Direttore Generale, sono lieto di invitarvi a presentare le candidature per l’edizione del Premio mondiale della Libertà di Stampa UNESCO/Guillermo Cano 2015, istituito in onore di Guillermo Cano, il giornalista colombiano assassinato nel 1986 mentre esercitava la sua professione. Conferito annualmente, in occasione della Giornata Mondiale della Libertà di Stampa, il Premio consiste in una medaglia simbolica e in un compenso monetario.

Come stipulato nelle norme adottate dal Consiglio Direttivo, il Premio mondiale della Libertà di Stampa UNESCO/Guillermo Cano 2015 intende onorare una persona, organizzazione o istituzione che abbia dato un notevole contributo nella difesa e/o promozione della libertà di stampa nel mondo, specialmente qualora questo abbia comportato dei rischi. Stati Membri, organizzazioni internazionali, regionali e non governative che lavorano in ambito giornalistico e di libertà di espressione possono presentare le candidature per il Premio.

 

Le organizzazioni che desiderano presentare le candidature, devono fornire una spiegazione scritta della loro scelta, in lingua inglese o francese, che dovrà essere inoltrata al Direttore Generale. Le Organizzazioni possono presentare non più di tre candidati all’anno.

 

La presentazione delle candidature dovrà avvenire tramite l’apposito modulo allegato, che dovrà essere interamente compilato in lingua inglese o francese, e che dovrà essere spedito all’indirizzo indicato sul modulo stesso entro e non oltre il 15 Febbraio 2015.

 

Il Sig. Getachew Engida, Vice Direttore Generale e il suo staff, rimangono a disposizione per eventuali informazioni aggiuntive. Per ulteriori chiarimenti è possibile anche contattare la Sig.ra Sylvie Coudray, Capo della Sezione per la Libertà d’Espressione nella Divisione per la Libertà d’Espressione e Sviluppo dei Media, Settore Comunicazione ed Informazione

(tel: +33 1 45 68 42 12; fax: +33 1 45 68 55 85; e-mail: s.coudray@unesco.org)”.

 

Eric Falt

Vice Direttore Generale UNESCO per le

Relazioni Esterne e l'Informazione al Pubblico

 

 

Rinnoviamo ancora una volta l’invito a partecipare e vi auguriamo buona fortuna e buon lavoro.

REGOLAMENTO

MODULO

14 GENConcorso mondiale multimediale per la gioventù 2015

Riceviamo e diffondiamo con piacere la proposta della Federazione Americana dei centri Club UNESCO. Tutti i giovani sono invitati a partecipare ed inviare i loro lavori entro e non oltre il 25 Gennaio 2015 all’indirizzo mail: youthcontest@unescousa.org ed in copia a presidenteFICLU@centrounesco.to.it.

 

Tema del 2015: Anno della Luce.


Il concorso avrà come tema l’illuminazione, le tecnologie ottiche e le loro applicazioni; ma è la curiosità umana che porta in superficie lo spirito dell’uomo. 

Per partecipare al concorso provate a rispondere a questa domanda:

Che tipo di idea riguardante il solare proporresti per promuovere uno sviluppo sostenibile ed andare incontro ai bisogni mondiali quali energia, educazione, agricoltura o salute?

Siete invitati a rispondere con la produzione di un video di tre minuti, una presentazione multimediale, una relazione scritta, un progetto artistico o qualunque lavoro che, tramite le vostre passioni e i vostri talenti, vi permetta di illustrare e condividere la vostra risposta.

Per ulteriori informazioni visitate il sito www.UNESCOUSA.org

Buon lavoro, aspettiamo il risultato del vostro impegno.

12 NOVCerimonia di premiazione per il Premio UNESCO-Madanjeet Singh per la Promozione della Tolleranza e della Non-Violenza 2014

Il 14 novembre, presso la sede dell'UNESCO di Parigi, si terrà la cerimonia di assegnazione del Premio UNESCO-Madanjeet Singh per la Promozione della Tolleranza e della Non-Violenza 2014. Tale riconoscimento viene dato ogni due anni a individui o istituzioni che abbiano contribuito in maniera significativa alla promozione della tolleranza e non-violenza. 

I vincitori designati dalla Direttrice Generale Irina Bokova e selezionati da una Giuria Internazionale, sono Ibrahim Ag Idbaltanat dal Mali e M. Francisco Javier Estévez Valencia dal Cile.

L’evento, presenziato dalla Bokova e da Marek Halter, scrittore e vice-presidente della Giuria per il Premio, si aprirà con un tributo al benefattore, artista, scrittore indiano e Ambasciatore UNESCO che ha dato il nome al Premio, Madanjeet Singh.

A seguire infine, il Concerto del Coro Filarmonico Internazionale diretto da Amine Kouider, artista per la pace UNESCO. 

Per l'iscrizione all'evento clicca qui 

24 OTTCerimonia lancio delle celebrazioni del 70esimo anniversario dell'UNESCO: UN OMAGGIO A MANDELA

 

In occasione del lancio delle celebrazioni per il suo 70esimo anniversario, l’UNESCO intende offrire un omaggio a Nelson Mandela, figura che da sempre ha incarnato i valori chiave dell’Organizzazione, grazie al suo incessante impegno a favore della Pace.

 

Gli eventi in programma, per venerdì 31 ottobre, presso la Sede di Parigi, sono:

- la Conferenza “L’eredità di Mandela: sentieri per un    comune futuro di pace e solidarietà”, che, inaugurata  dalla Direttrice Generale, vede la partecipazione, tra l’altro, del Ministro dei Beni Culturali Sudafricano, in rappresentanza del partito African National. Congress.

- La serata di Gala “Cerimonia lancio per le celebrazioni del 70esimo anniversario dell’UNESCO-    Tributo a Nelson Mandela”-, con testimonianze, artisti e ospiti speciali da tutto il mondo.

- Mostra dedicata a Mandela e alle sue azioni

- Mostra fotografica “Coltivando una Cultura di Pace” composta da opere di artisti selezionati per l’Alfred Fried photography price.

 

Cogliamo l’occasione per fare i nostri migliori auguri all’UNESCO, ed a tutti noi, rinnovando la nostra adesione ai suoi valori che abbiamo scelto di diffondere nei nostri territori.

 

CLICCA QUI per maggiori informazioni.

16 OTT16 ottobre 2014 Giornata mondiale dell'Alimentazione

La FAO dedica la Giornata di quest'anno alla presentazione del suo Rapporto dal titolo 'The State of Food Insecurity in the World' (Lo Stato dell'Insicurezza Alimentare nel mondo).

Il Centro UNESCO di Torino riprenderà questi temi il 10 novembre 2014, Giornata mondiale UNESCO della scienza per la pace e lo sviluppo, in occasione della Giornata inaugurale del Percorso Formativo 2014/2015, rivolto alle scuole della Regione Piemonte, dal titolo: 'DESS - Decennio dell'Educazione allo Sviluppo Sostenibile: Agricoltura, Alimentazione, Salute'.

Il Percorso si concluderà nel maggio 2015 con la premiazione di una Famiglia rurale esemplare indicata dalle scuole partecipanti.

Ricerca nell'Archivio Tesi di Laurea









Cerca

Novità

27 gennaio 2015 Settantesimo anniversario della liberazione di Auschwitz

In occasione del settantesimo anniversario dalla liberazione del campo di concentramento e di sterminio di Auschwitz-Birkenau e dalla fondazione dell’UNESCO, la Direttrice Generale dell’UNESCO, Irina Bokova, ha rilasciato un messaggio per tutti noi.

 

In questo messaggio ha sottolineato l’importanza di non dimenticare né rinnegare l’Olocausto. E’ fondamentale la formazione, l’insegnare ai giovani il modo corretto per difendere la pace e per non ricadere nella violenza che in passato ha segnato l’umanità. Non dimentichiamo mai che è indispensabile superare i pregiudizi ed eliminare le barriere per creare un mondo basato sull’eguaglianza, sul rispetto dei diritti e in cui regni una pace durevole. Questo è quello che si prefigge da 70 anni l’UNESCO e che tutti noi dovremmo porre alla base delle nostre azioni quotidiane.

Ecco cosa è comparso sul sito ufficiale dell'UNESCO:

 

“Libertà, Vita ed Eredità dei Sopravvissuti all’Olocausto”

Il 27 Gennaio 2015 segna il 70esimo anniversario della liberazione del campo di concentramento e di sterminio della Germania Nazista di Auschwitz-Birkenau, sito patrimonio dell’UNESCO. Più di 1,1 milioni di persone furono uccise ad Auschwitz, tra cui 1 milione di Ebrei e decine di migliaia di Polacchi, Rumeni e Sinti, prigionieri di guerra sovietici e oppositori politici provenienti da tutta l’Europa.

Testimonianza del nostro rispetto verso coloro che sopravvissero e un tributo alla memoria delle vittime, questa Giornata Internazionale è anche un richiamo all’azione.

"L’UNESCO fu fondata subito dopo l’Olocausto, con la convinzione che la pace durevole dovesse basarsi sulla comprensione reciproca di persone e culture, promossa attraverso l’educazione e la condivisione di conoscenze, in modo da manifestare la parte migliore dell’uomo. L’Olocausto ha mostrato il peggio di noi, ed il ricordo delle vittime ci deve accompagnare nella nostra ricerca di un Mondo in cui gli orrori non si ripetano più". Irina Bokova, Direttrice Generale dell’UNESCO

Questa è per gli Stati Membri l’opportunità per impegnarsi contro l’antisemitismo ed il razzismo, e per sviluppare programmi di formazione che aiutino ad evitare che simili atrocità si ripetano in futuro. La formazione ha un ruolo vitale nel promuovere una cultura di prevenzione, nell’indebolire i pregiudizi, nel favorire una convivenza pacifica e i Diritti Umani, e nel coltivare il rispetto per tutte le persone.

Inoltre, più il genocidio si allontana nel tempo, con la morte degli ultimi superstiti, e maggiore è la necessità di informare ed educare riguardo questo, e comprendere il suo significato. L’UNESCO promuove la formazione globale in merito al genocidio, ritenendo che sarà di aiuto ai giovani, indipendentemente dalle loro origini e cultura, per renderli più consapevoli del meccanismo che può portare le società a cadere nella violenza e come prevenirla.

 

Traduzione a cura del Centro UNESCO di Torino

 

CLICCA QUI per leggere la traduzione in italiano del messaggio di Irina Bokova.

 

Continua la visita dei Club della Federazione Italiana UNESCO

Nei giorni 16 e 17 gennaio, la presidente è stata ospitata dal club di Foligno per incontrarsi con tutto il direttivo e discutere della prossima edizione de “La Fabbrica del Paesaggio”.

Il giorno 17 ha incontrato, sempre a Foligno, i club di Umbria e Marche. I verbali dei due incontri saranno inoltrati dai segretari.

 

 

 

 

 

Prossimi appuntamenti:

24 gennaio ad Agrigento con i Club della Sicilia

31 gennaio a Torino con i Club di Valle d’Aosta e Piemonte

- 6/7 febbraio a Gorizia con i Club del Friuli e con il Club di Gorizia per organizzare sul posto la prossima Assemblea Nazionale che si terrà a Gorizia dal 16 al 19 aprile 2015. Il tema di quest’anno sarà La grande guerra”.

 

Terzo Incontro Corso di Formazione per Docenti e Genitori

Percorso Formativo DESS - Decennio dell'Educazione allo Sviluppo Sostenibile: Agricoltura, Alimentazione, Salute

 

Lunedì 19 Gennaio 2015, presso il Campus ONU di Torino, si è tenuto, dalle ore 15 alle ore 18 il terzo incontro del Corso di Formazione per insegnanti e genitori delle classi iscritte al Percorso Formativo 2014/2015 “DESS - Decennio dell’Educazione allo Sviluppo Sostenibile: Agricoltura, Alimenazione, Salute”. 

L’incontro ha avuto come tema la “Salute del corpo e della mente” ed ha visto la partecipazione della Prof.ssa Dianella Savoia, Biologa, dell’Università degli Studi di Torino, con una relazione dal titolo: “Educazione alla salute, proviamo a convincere giovani e adulti a ‘buone pratiche’!”.

Il secondo intervento è stato tenuto dalla Presidente della Fondazione Cosso, Maria Luisa Cosso, con una riflessione su “La cultura e la ricerca del bello per il bene dello spirito e della mente”. La Presidente Cosso ha voluto condividere con noi la sua storia, che l’ha vista  impegnata in numerosi progetti ed iniziative, tra le quali l’organizzazione di diverse esposizioni nel Castello di Miradolo a Pinerolo.

 

La Prof.ssa Maria Paola AzzarioPresidente del Centro UNESCO di Torino, ha concluso l’incontro ricordando ilruolo fondamentale degli insegnanti e dei genitori nel trasmettere ai giovani un’ educazione basata sulla cura del corpo e della mente per una vita sana e responsabileL’incontro ha creato un vivo interesse dai 25 partecipanti, tra i quali erano presenti anche due studenti delle scuole superiori.

 

Prossimo Incontro: Lunedì 23 Febbraio 2015 (Prof.ssa Maria Paola Azzario: Metodologia del lavoro nelle classi – Proposte di itinerari a seconda dell’età e della specializzazione degli studenti).

 

Passaporto Culturale. Nati con la Cultura


Siamo lieti di presentarvi l’iniziativa Nati con la Cultura.

 

1.      1. Di cosa si tratta

L’iniziativa è realizzata da Palazzo Madama e “Medicina a misura di donna” in collaborazione con il Centro UNESCO di Torino. Questo importante progetto è stato presentato e approvato a Torino, il 13 Settembre 2014, come progetto EFUCA.

Nati con la Cultura intende creare fin dai primi momenti di vita un legame tra il cittadino e il patrimonio culturale. Il passaporto, la foto di famiglia e la sua eventuale condivisione sulle piattaforme social del museo, sarà il primo passo per stabilire con l'istituzione culturale un legame di affetto e di familiarità, per percepire le sue sale come una casa comune che può contribuire al benessere dei singoli e della società.

Nati con la Cultura vuole rafforzare il senso di identità e di appartenenza per i nuovi cittadini, italiani e soprattutto stranieri, che al Sant'Anna corrispondono al 40% delle nascite. La visita a Palazzo Madama, "cuore" e simbolo plurisecolare della città e patrimonio dell'Unesco, può diventare per molte famiglie una prima esperienza di conoscenza dell'arte e di cittadinanza attiva.

 

2.     2. Come funziona

Al momento delle dimissioni dall'ospedale, verrà consegnato ad ogni famiglia, nel kit-salute, il Passaporto Culturale del neonato, ovvero l'invito a visitare Palazzo Madama.

Presentando l'invito-passaporto alla biglietteria del museo, nel primo anno di vita del bambino, la famiglia potrà accedere gratuitamente a Palazzo Madama ed entrare in risonanza con l'arte e il patrimonio culturale racchiuso.

Il museo diventa così una risorsa attraverso cui ricercare il proprio benessere fin dai primi passi, luogo di cittadinanza attiva e di accoglienza parentale.

Il passaporto culturale vuole creare un legame con il patrimonio artistico e storico della città, che rafforzi il senso d’identità e di appartenenza per i nuovi cittadini, italiani e stranieri.

 

 

Per maggiori informazioni:

www.naticonlacultura.it

www.palazzomadamatorino.it

 

Terzo incontro di Formazione per insegnanti e genitori

Percorso Formativo DESS - Decennio dell'Educazione allo Sviluppo Sostenibile: Agricoltura, Alimentazione, Salute

Lunedì 19 gennaio 2015 si terrà, presso il Campus ONU di Torino, il 3° Corso di Formazione per insegnanti e genitori delle classi iscritte al Percorso Formativo "DESS - Decennio dell'Educazione allo Sviluppo Sostenibile: Agricoltura, Alimentazione, Salute", organizzato dal Centro UNESCO di Torino e rivolto a tutte le scuole di ogni ordine e grado della regione Piemonte.

 

Dopo aver approfondito i temi dell'agricoltura e dell'alimentazione nei due incontri precedenti, il prossimo appuntamento affronterà il tema della salute del corpo e della mente secondo il seguente programma (h 15-18):

- Introduzione della Prof.ssa Maria Paola Azzario, Presidente del Centro UNESCO di Torino

- Prof.ssa Dianella Savoia (Università degli Studi di Torino): "Educazione alla salute: proviamo a convincere  giovani ed adulti  a 'buone pratiche'!"

- Sig.ra Maria Luisa Cosso (Fondazione Cosso): "La cultura e la ricerca del bello per il bene dello spirito e della mente"

- Domande, commenti e conclusioni.

 

Testimonianza da Parigi sulla strage del 7 gennaio 2015

 

 

Sono Qiong, sono in visita Parigi e vi mando la testimonianza di come l'UNESCO ha reagito subito il 7 gennaio alla strage di oggi. L'UNESCO supporta sempre la libertà di espressione, la tragedia di Charlie Hebdo è un peccato dell'umanità ed è anche grande perdita per la stampa libera.

I parigini sono stati coraggiosi, ho visto un popolo coraggioso e pronto a reagire. Il terrorismo non deve esistere più. Spero che il conflitto tra le religioni diminuisca e si possa vivere in un mondo di pace.

 

La giornata di ieri 11 gennaio ha visto la partecipazione della Direttrice Generale dell'UNESCO, Irina Bokova, alla grande marcia per la libertà e la solidarietà dopo i 3 giorni di azioni terroristiche che hanno causato 17 morti in Francia. Clicca qui per leggere la notizia riportata dal sito ufficiale dell'UNESCO.

 

 

 

 

 

 

La Direttrice Generale dell'UNESCO condanna l'attacco contro Charlie Hebdo

La mattina del 7 gennaio 2015, a Parigi, 12 persone sono state uccise e 11 sono gravemente ferite in seguito ad un attacco armato alla sede del settimanale satirico Charlie Hebdo, sotto minaccia da tempo per aver pubblicato vignette sui fondamentalisti islamici.

 

Il Centro UNESCO di Torino, da sempre impegnato per la difesa dei Diritti Umani e la libertà di espressione, si associa alla presa di posizione di condanna della Direttrice Generale dell’UNESCO, Irina Bokova. La libertà d'espressione e la sicurezza dei giornalisti sono i pilastri delle democrazie ed è essenziale assicurare ad ogni giornalista di poter svolgere il suo lavoro in tutta sicurezza.

 

L'UNESCO è l'Organizzazione delle Nazioni Unite che ha per mandato di promuovere la libertà d'espressione e la libertà di stampa e di garantire la sicurezza dei giornalisti. L'Organizzazione porta avanti questi doveri in tutto il mondo e condanna ogni atto in cui un giornalista viene ucciso, chiedendo che gli venga resa giustizia conformemente alla Risoluzione 29, adottata dagli Stati membri dell'UNESCO durante la Conferenza generale del 1997 dal titolo "Condanna della violenza contro i giornalisti".

L'UNESCO ha esposto la bandiera dell'ONU a mezz'asta nella sua sede di Parigi per esprimere la propria solidarietà alla Francia ed in rispetto delle vittime.

 

Siete tutti invitati a leggere il messaggio della Direttrice Generale e a riflettere sulle sue parole, che noi condividiamo in pieno.

 

Link alla pagina ufficiale dell'UNESCO.