Eventi

25 MAGPresentazione del libro L'Incontro delle Culture nel dialogo educativo dell'UNESCO 1945-2014

Riceviamo e con piacere pubblichiamo alcune foto della presentazione, avvenuta lo scorso 21 maggio a Pisa, da parte del Club UNESCO di Pisa, del libro "L'Incontro delle Culture nel dialogo educativo dell'UNESCO 1945-2014". All'interessante evento hanno partecipato anche rappresentanti dei Club UNESCO di Livorno e di Carrara.

Ci complimentiamo con il Club UNESCO di Pisa per l'importante opera realizzata.

21 MAGComunico ergo sei viva Presentazione al Salone del Libro

Lunedì 18 maggio al Salone del Libro, la Professoressa Maria Paola Azzario, Presidente della Federazione Italiana dei Centri e Club UNESCO e del Centro UNESCO di Torino, è intervenuta alla presentazione del libro “Comunico ergo sei viva”, di Daniele Damele, giornalista e Consigliere del Club UNESCO di Udine. Il libro è dedicato dall’autore alla sorella, scomparsa prematuramente un anno fa.

La professoressa Azzario ha sottolineato come “Questo libro evidenzia una comunicazione sincera che pone in risalto la persona in forma autentica con un uso dei new media in forma limpida, ovvero riempendo di speranza i social network” e che “per Damele la comunicazione è anche terapeutica in quanto la sorella è viva nell’anima del fratello”.

Ringraziamo il dottor Damele per l'invito e per la graditissima visita al Centro UNESCO di Torino, seguita alla presentazione. 

Approfondisci qui http://langheroeromonferrato.net/italia/torino-comunico-ergo-sei-viva-il-dialogo-social-con-laldila

20 MAGGli Alberi della Rimembranza. Parchi e Viali dell'Astigiano

Domenica, 24 maggio 2015, Chiesa dei Battuti di Castagnole delle Lanze, ore 10.30

Vi segnaliamo il Convegno “Gli Alberi della Rimembranza. Parchi e Viali dell’Astigiano” organizzato dall’Ordine dei Dottori agronomi e Dottori forestali della Provincia di Asti con il patrocinio del Comune di Castagnole delle Lanze, del Centro Studi sul Paesaggio Culturale del Monferrato e dell’Osservatorio del Paesaggio per il Monferrato e l’astigiano, in occasione della GIORNATA STORICA del 24 MAGGIO 2015 (Centenario dell'entrata dell'Italia nella Prima Guerra mondiale), sul tema dei Viali e Parchi della Rimembranza dell’Astigiano.

Si tratta di un patrimonio di straordinario valore che attende di essere puntualmente censito, conosciuto, salvaguardato e valorizzato. Moltissimi comuni astigiani si sono caratterizzati per una presenza di verde storico commemorativo che in diversi casi si è conservato sino ai giorni nostri.

Per informazioni 

Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali della Provincia di Asti

Via XX Settembre, 126

14100 – Asti (AT)

www.agronomiforestaliasti.org

info@agronomiforestaliasti.org

20 MAGTerritorio e valorizzazione: Protocollo d'Intesa Regione Piemonte Comune di La Morra

Il Club UNESCO di La Morra ha partecipato lunedì 4 maggio 2015 ad una importante iniziativa promossa dal Comune di La Morra per la salvaguardia del territorio: la firma del Protocollo d’Intesa Regione Piemonte - Comune di La Morra per la realizzazione di un Piano Regolatore Comunale d’intesa con Regione e Ministero, che farà da progetto pilota, da estendere poi a tutti i comuni inseriti nel 50° sito italiano Patrimonio dell’Umanità.

Il nuovo Piano Regolatore di La Morra diventa, quindi, il primo “progetto pilota” per l’adeguamento degli strumenti urbanistici alle indicazioni di salvaguardia e valorizzazione del territorio necessarie al mantenimento del riconoscimento UNESCO dei Paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato.

Dopo la proclamazione dei Paesaggi Vitivinicoli del Piemonte: Langhe-Roero e Monferrato, avvenuta il 22 giugno 2014, questo rappresenta il primo passo concreto che un'Amministrazione compie per salvaguardare il territorio. Questo è avvenuto anche grazie alla costante attività di diffusione sul territorio dei principi UNESCO ad opera del Club UNESCO di La Morra.

Complimenti vivissimi al Club di La Morra per l’attività svolta e per gli importanti risultati ottenuti! 

13 MAGScuola Estiva TOCHina

La scuola estiva TOChina, nata dalla collaborazione tra il dipartimento di Culture, Politica e Società (Università di Torino) e l’Istituto degli Affari Internazionali di Torino, con il sostegno della Fondazione CRT dal 2007, vuole aiutare gli studenti più meritevoli, i giovani ricercatori e professionisti, a riflettere sulla complessità dello sviluppo della Cina e ritornare alla rilevanza globale da una pluralità di prospettive.

 

Con sede al campus “Luigi Einaudi” dell’Università di Torino, la scuola estiva accoglierà i partecipanti in un vivace ambiente internazionale in cui si potrà discutere di questioni cruciali che vanno dall'intersezione tra le trasformazioni strutturali a lungo termine della Cina e alle attuali questioni mondiali.

 

Nel 2015 la Scuola presenterà il primo Simposio d’Estate “OrizzonteCina”: il fulcro sarà sul ruolo della Cina e sulle strategie in Centro Asia.

Il Dott. Kairat Kelimbetov, Direttore della Banca Centrale del Kazakhstan, terrà il discorso di apertura.

Per maggiori dettagli clicca qui

Scadenza per le candidature online: 24 Maggio 2015.

UNESCO Network News

21 MAGGiornata Mondiale della Diversità Culturale

Il 21 maggio di ogni anno si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale della Diversità Culturale per il Dialogo e lo Sviluppo, proclamata dalle Nazioni Unite nel 2002, subito dopo l’adozione da parte dell’UNESCO della Dichiarazione Universale sulla Diversità Culturale.

I principali obiettivi della Giornata sono sostenere la diversità e migliorare la cooperazione fra persone appartenenti a diverse realtà culturali.

La direttrice dell’UNESCO Irina Bokova, nel suo messaggio in occasione di tale Giornata, fa riferimento ai recenti fatti di cronaca e sottolinea che: 

“Oggi ancora una volta, la diversità culturale è sotto attacco da parte di violenti estremisti che devastano il patrimonio e perseguitano le minoranze. Questi crimini confermano ulteriormente la nostra convinzione che i nemici della dignità umana cercheranno sempre di distruggere la diversità culturale, perché è il simbolo del libero pensiero e dell'infinita creatività dell'essere umano. È questo il legame che dobbiamo difendere. Dobbiamo rispondere a tutti coloro che cercano di bandire le differenze e la pluralità di idee, opinioni e convinzioni proteggendo la libertà attraverso la ricchezza delle nostre culture ed espressioni creative”

 

Con l’occasione la Direttrice ha ricordato l'importante campagna #UNITE4HERITAGE, lanciata dall'UNESCO a sostegno del prezioso patrimonio dei luoghi più minacciati degli estremisti.  

27 APRLutto per la Federazione Mondiale dei Centri e Club UNESCO

Riceviamo la triste notizia della morte improvvisa, il 25 aprile scorso, a Yekaterinburg, in Russia, del tesoriere della Federazione Mondiale dei Centri e Club UNESCO : Yuri Borisikhin, Presidente della Federazione Uralo-Siberiana dei Club, Centri e Associazioni UNESCO.

Presidente e soci tutti della Federazione Nazionale Italiana dei Club e Centri UNESCO si stringono nel cordoglio intorno alla moglie, ai figli e nipoti. Ricorderanno sempre il Suo esempio di operosità e adesione ai valori comuni, nonché la Sua passione per il nostro Paese.

Si uniscono anche alla grande Famiglia UNESCO, al Presidente della Federazione Mondiale ed ai molti che hanno amato ed apprezzato un uomo che ha creato tanti Club UNESCO, testimoni della comune aspirazione alla Pace.

Yuri Borisikhin era nato il 30 Gennaio 1944 nel paese Koptelovo, vicino Yekaterinburg, in Russia. Dopo essersi laureato nel dipartimento di giornalismo dell’Università degli Urali, ha lavorato come cronista per la rivista “Ural Pathfinder”. Negli anni 1982-1983, Yuri Borisikhin divenne uno dei sei membri della spedizione polare transcontinentale per il giornale Sovetskaya Rossiya, (10.000 km in slitta in estreme condizioni nell’Artide).

Nel 1987, Yuri Borisikhin creò uno dei primi Club UNESCO nell’URSS.

Nel 1991 fondò l’associazione dei Club UNESCO degli Urali e la trasformò in seguito in Federazione Nazionale dei Club, Centri e Associazioni UNESCO. Nel 1994 fondò il Centro UNESCO Uralo-Siberiana a Yekaterinburg. Grazie al suo lavoro, svolto con molto entusiasmo, più di cento Club UNESCO sono stati fondati in Russia.

Nel 1991 ha organizzato il quinto Congresso Mondiale WFUCA.

Nel 2003 fu eletto tesoriere della WFUCA.

Il Signor Borisikhin ha dedicato la sua vita al movimento dei Club UNESCO.

Grazie a lui, migliaia di giovani hanno conosciuto l’UNESCO e le sue attività in Russia.

E’ stato attivo fino agli ultimi momenti della sua vita: il giorno della sua morte stava conducendo un grande evento annuale UNESCO in una delle città locali, è morto pochi minuti prima del suo ritorno a casa, Un’anima unica, Yuri aveva un grande senso dell’umorismo ed era molto cordiale.

Si sentirà molto la sua mancanza. Egli viveva con la moglie Natalia, i cinque figli e un gran numero di nipoti.

 

 

21 APRPremio Internazionale UNESCO - Guinea Equatoriale per la Ricerca nelle Scienze Biologiche

Riceviamo dalla Sezione ONG UNESCO la seguente comunicazione che diffondiamo con piacere.

Gentilissimi,

A nome del Direttore Generale, ho l’onore di invitare tutte le organizzazioni non governative in partenariato ufficiale con l’UNESCO, a presentare la candidatura per il Premio Internazionale UNESCO – Guinea Equatoriale, per la Ricerca nelle Scienze Biologiche.

Indetto dal Consiglio Direttivo UNESCO alla sua 180° sessione e su iniziativa della Repubblica della Guinea Equatoriale, il Premio è destinato a ricompensare i progetti della ricerca scientifica e le attività di un singolo, di un’istituzione, di un altro ente o di un’organizzazione non governativa che lavora nelle scienze biologiche, che abbia determinato un miglioramento nella qualità della vita umana. Il Premio rientra nel quadro degli impegni dell’UNESCO, al fine di promuovere  la ricerca, così come la fondazione e lo sviluppo di reti dei centri di eccellenza nelle scienze biologiche.

Il Premio consiste in una medaglia, un diploma e un assegno dell’importo di 300,000 USD, i quali possono essere divisi equamente tra un massimo di tre vincitori considerati meritevoli.

I vincitori del premio verranno scelti dal Direttore Generale  sulle basi di alcune valutazioni dei candidati eseguite da una giuria internazionale,  nonché sulle raccomandazioni che presenteranno.

Confidando nell'interesse nel promuovere la ricerca nelle scienze biologiche, invito tutti a presentare la candidatura per questo Premio entro e non oltre il 30 giugno 2015

Eric Falt

Vice Direttore Generale per l'Informazione al Pubblico e le Relazioni Esterne

CLICCA QUI per scaricare il Bando e maggiori informazioni.

25 MARPrimo Incontro di Esperti per l'attuazione della Decennio Internazionale per l'Avvicinamento delle Culture (2013-2022)

Nei giorni del 24-25 marzo 2015 presso la Sede Centrale dell’UNESCO di Parigi si è tenuto il “Primo Incontro di Esperti per l’attuazione della Decennio Internazionale per l’Avvicinamento delle Culture (2013-2022)”

Ecco un breve estratto dell’articolo presente sul Sito Ufficiale dell’UNESCO

[…]L’UNESCO è chiamato a mettere in moto diversi attori al fine di porre le basi per la promozione della comprensione reciproca che conduce ad una convivenza armoniosa tra persone e Paesi.

Questo incontro di esperti assume oggi un significato speciale. […] Lo scopo di questo Decennio è quello di prendere il controllo di questa realtà critica, al fine di “mostrare i benefici della promozione congiunta del rispetto per i Diritti Umani e per la diversità culturale, mentre si riconosce l’importanza del dialogo interculturale e interreligioso per combattere le nuove forme di razzismo, discriminazione, intolleranza, estremismo e radicalizzazione creando un legame tra le persone e le Nazioni”. […]

 

Per rendere tutto ciò possibile la discussione tra circa 20 esperti si focalizzerà su 5 sessioni riguardanti i seguenti temi:

-Perché un avvicinamento tra le culture? Creare l’ambiente

-Promuovere la diversità per una convivenza pacifica

-Dialogo interculturale, giustizia sociale e condivisione di risorse

-Memoriali, ricostruzione e riconciliazione

-Avvicinamento delle Culture per un’educazione alla cittadinanza globale 

[…] Per ulteriori informazioni riguardanti il Decennio: https://en.unesco.org/cultureofpeace/international-decade-rapprochement-cultures

 

23 FEBEventi in Programma

Riceviamo e diffondiamo la newsletter mensile del Vicedirettore Generale UNESCO per le Relazioni Esterne e l'Informazione al Pubblico Eric Falt.

Cari colleghi,

L’inizio del nuovo anno è stato già ricco di iniziative ed eventi, e so che molti di voi ne sono stati entusiasti e  attori effettivi di alcuni di essi.

 Vi informiamo dei prossimi importanti eventi in programma per l’anno 2015:

  • 27 Febbraio 2015. Proroga della scadenza ultima per inviare le candidature per il "Premio Juan Bosch/UNESCO per la Promozione dalla Ricerca nelle Scienze Sociali in America Latina e nei Caraibi".
  • 21 Marzo 2015 – Giornata Mondiale dell’Acqua
  • 8-11 Aprile 2015 – Corso di Formazione per educatori sulla Bioetica, Cordoba – Argentina
  • 13-16 aprile 2015 – Quinta Conferenza Internazionale HydroEco 2015, Vienna – Austria
  • 30 Aprile 2015 – Giornata Internazionale del Jazz, Parigi-Francia

Rinnoviamo l'invito a prendere parte attiva agli eventi in calendario. Per maggiori informazioni consultate il seguente link

Ricerca nell'Archivio Tesi di Laurea









Cerca

Novità

Campagna UNESCO #Unite4Heritage

I membri del Consiglio Direttivo della Federazione Italiana dei Club e Centri UNESCO (FICLU), riunitisi lo scorso 22 maggio presso la sede della Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO (CNIU) alla presenza del Segretario Generale Amb. Lucio Alberto Savoia, hanno riaffermato il sostegno alla campagna #Unite4Heritage lanciata dall'UNESCO per supportare la salvaguardia dei siti Patrimonio dell'Umanità presenti in zone a rischio di attentati terroristici.


La recente occupazione della città siriana di Palmira da parte dei militanti dell'Isis testimonia dell'assoluta necessità di proteggere i siti Patrimonio dell'Umanità, simbolo del libero pensiero e della ricchezza delle nostre culture. Come afferma la Direttrice Generale dell'UNESCO Irina Bokova "I siti culturali hanno un valore universale, appartengono a tutti e devono essere protetti da tutti. Non si parla solo di pietre ed edifici, ma di valori, identità e senso di appartenenza".


La FICLU e la CNIU si impegnano a diffondere questa importante campagna, invitando tutti a fotografare e postare sui social il proprio sito Patrimonio dell'Umanità o reperto preferito con un cartello con la scritta #Unite4Heritage.


Per maggiori informazioni http://www.unite4heritage.org/.

 

 

Convegno sulla vocazione internazionale del Piemonte e di Torino

22 maggio 2015, presso il Centro Incontri della Regione Piemonte

 Il 22 maggio 2015 alle ore 09.00, il Centro UNESCO di Torino parteciperà all'interessante convegno sulla vocazione internazionale del Piemonte e di Torino.

Lo scopo del convegno è presentare le organizzazioni internazionali che hanno sede in Piemonte, con le quali il Consiglio regionale collabora, per favorire la crescita e lo sviluppo a livello locale.

Interverranno: Dora Marucco, Docente di Storia delle istituzioni politiche e sociali, Università di Torino, Cristina Accornero, Dottore di Ricerca in Storia, EHESS Parigi, Giuseppe Casale, Direttore aggiunto International Centre dell'ILO, Marina Mazzini, Direttore United Nations Interregional Crime and Justice Research Institute, Miguel Panadero, Direttore United Nations System Staff College, Alastair Macphail, Capo Dipartimento Comunicazione European Training Foundation.

il convegno si terrà presso il Centro Incontri della Regione Piemonte, Corso Stati Uniti, 23 - Torino.

Per ulteriori informazioni sul convegno clicca qui


 

Presentazione "Guida al Patrimonio UNESCO dell'Umanità di Italia e Cina" di Centro UNESCO di Torino ed ANGI Edizioni del Capricorno

Salone Internazionale del Libro di Torino Sala Arancio 14 maggio 2015, ore 13-14

Il Centro UNESCO di Torino, l’ANGI (Associazione Nuova Generazione italo cinese), la casa editrice Edizioni del Capricorno, hanno presentato, ad un folto pubblico, la “Guida al Patrimonio UNESCO dell’Umanità di Italia e Cina”.

L’opera, frutto della proficua collaborazione tra il Centro UNESCO di Torino e l’ANGI, presenta in due volumi, uno per l’Italia ed uno per la Cina, , il Patrimonio UNESCO dei due Paesi, con testi in  italiano e cinese e fotografie a colori per ciascun sito UNESCO.

Maria Paola Azzario, (presidente Centro UNESCO di Torino), ha aperto l’incontro sottolineando che il lavoro è un contributo al Decennio UNESCO per il Dialogo tra le culture (2013-2022) ed ha evidenziato l’importanza della tutela e valorizzazione dei siti Patrimonio UNESCO dell’Umanità proprio nei due Paesi, Italia e Cina, che detengono il maggior numero di siti UNESCO. Chen Ming, (Presidente di ANGI) ha messo in evidenza come la Guida potrà svolgere un ruolo fondamentale per promuovere un turismo consapevole e favorire l’integrazione sociale e lo scambio interculturale tra i due popoli. Ha ricordato l’indispensabile contributo dato dai giovani qui rappresentati da Corrado Pastore, estensore di una tesi sui siti cinesi, con diritto di stampa e Qiong Wu, entrambi giovani soci delle due Associazioni..

L’uno e l’altro hanno raccontato di come hanno contributo alla stesura dei testi in cinese ed degli indispensabili e fruttuosi rapporti intrattenuti con la Federazione Cinese dei Club e Centri UNESCO, oltre che con i Club della Federazione Italiana.

L’editore Walter Martiny (Edizioni del Capricorno), riprendendo i concetti di opera al servizio di un turismo sostenibile ed a favore dell’incontro tra le culture, ha presentato visivamente alcuni capitoli, evidenziandone le peculiarità: la doppia lingua (italiano e cinese), la bellezza delle immagini e la fruibilità per  un pubblico molto ampio.

L’incontro è continuato con alcuni interventi del pubblico che hanno dimostrato apprezzamento per il lavoro e interesse per acquisire i volumi.

Maria Paola Azzario ha concluso ringraziando tutti i Club UNESCO, cinesi ed italiani per il prezioso invio di fotografie e testi pregevoli, i molti giovani, che hanno attivamente collaborato alla realizzazione della Guida, le istituzioni che hanno concesso il loro patrocinio:
Ministero degli Affari Esteri Italiano, Regione Piemonte, Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, Federazione Cinese Club e Centri UNESCO, Federazione Italiana Club e Centri UNESCO.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

VI ASPETTIAMO AL SALONE DEL LIBRO

 

Il Centro UNESCO di Torino anche quest'anno sarà presente al Salone Internazionale del Libro, dal 14 al 18 maggio. 

Ci troverete allo STAND B76 -PADIGLIONE 1, stand Società Culturali del Piemonte. 

 

Tra le nostre ultime pubblicazioni, troverete il volume “Cultura, alimentazione, violenze: storie di donne di ogni età e paese”,  che raccoglie commoventi testimonianze di sofferenza, ricordi, speranza e libertà.

Vi ricordiamo inoltre l'incontro Le Meraviglie d'Italia: a spasso tra le Meraviglie UNESCO di Italia e Cina. Presentazione dell'opera: "Guida al Patrimonio UNESCO dell'Umanità di Italia e Cina", Sala Arancio, giovedì 14 maggio dalle 13 alle 14.

 

VENITE A TROVARCI!

 

 


 

Presentazione dell'opera Guida al Patrimonio UNESCO di Italia e Cina

14 maggio 2015, ore 13-14, Salone Internazionale del Libro di Torino, Sala Arancio

Giovedì 14 maggio 2015, dalle ore 13 alle ore 14, presso la Sala Arancio al Salone Internazionale del Libro di Torino, si terrà l'incontro


Le Meraviglie d'Italia: a spasso tra le Meraviglie UNESCO di Italia e Cina. Presentazione dell'opera: "Guida al Patrimonio UNESCO dell'Umanità di Italia e Cina"

 

L'opera, composta di due volumi, uno per nazione, di circa 200 pagine ciascuno, riuniti in un cofanetto, presenta i 50 siti cinesi ed i 47 siti cinesi in doppia lingua (italiano e cinese).


La pubblicazione, di tipo divulgativo-culturale, intende presentare in modo semplice e significativo il Patrimonio UNESCO dei due Paesi, in occasione dell'EXPO Milano 2015. Quest'occasione, infatti, ci porta a considerare come pubblico, che potrebbe fruire della nostra opera, i molti turisti cinesi che giungeranno sul territorio italiano e che avranno bisogno di essere guidati per poter riconoscere e capire a fondo il significato delle nostre bellezze. Altrettanto gli italiani sempre più presenti in Cina potranno meglio conoscere opere millenarie dell’antichissima civiltà cinese.

La Guida si propone di suscitare interesse e curiosità verso il Patrimonio UNESCO, italiano e cinese, per favorire un dialogo multiculturale che giovi alla convivenza pacifica tra i popoli e ad un turismo consapevole. Attraverso la conoscenza dell'inestimabile valore del Patrimonio si vogliono avvicinare le due culture.

 

L'opera gode, al momento, dei seguenti patrocini: Ministero Italiano degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Regione Piemonte, Commissione Nazionale Italiana per l'UNESCO (CNIU), Federazione Cinese dei Club e Centri UNESCO (CNFUCA), Federazione Italiana del Club e Centri UNESCO (FICLU), Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale UNESCO.  

 

Interverranno: Maria Paola Azzario, Presidente del centro UNESCO di Torino, Chen Ming, Presidente ANGI (Associazione Nuova Generazione Italo-Cinese), Corrado Pastore, Curatore del volume cinese, Walter Martiny, Presidente e Direttore Editoriale di Edizioni del Capricorno, modera Franco Correggia.

Vi aspettiamo numerosi!!!

 

I Pomeriggi dell'Archivio Tesi: la voce ai giovani

Lunedì 11 maggio, ore 17:30 Castello del Valentino

Riprendono gli appuntamenti de "I Pomeriggi dell'Archivio Tesi: la voce ai giovani", creati dal Centro UNESCO di Torino nel 2008, in collaborazione con la Regione Piemonte, per la valorizzazione del Patrimonio artistico ed umano della Regione.

Si tratta di 4 incontri l’anno, durante i quali gli autori delle Tesi selezionate presentano al pubblico di Torino e del Piemonte i risultati delle loro ricerche. In vista dell’EXPO 2015, sono state selezionate, in collaborazione con Università e Politecnico di Torino, tesi di particolare originalità, sul tema dell’alimentazione, per la presentazione al pubblico.

 

 

CLICCA QUI per scaricare il depliant con gli incontri del primo semestre 2015.


 

Lunedì 11 maggio 2015 alle ore 17:30 presso la Sala della Caccia del Castello del Valentino (Viale Mattioli 39) il Dott. Luca Battisti presenterà la sua tesi dal titolo "L'orto come strumento di educazione ambientale e allo sviluppo sostenibile: casi di studio nella Città di Torino". La tesi si sofferma ad analizzare i benefici apportati dall’orto scolastico in tre scuole primarie della Città di Torino, valutandone gli aspetti relativi alla gestione agronomica, la sua efficacia per il collegamento e lo studio di altre materie scolastiche e la sua utilità nell’agevolazione dell’integrazione degli alunni stranieri o diversamente abili.

 

Vi aspettiamo numerosi!!!

 

Conferenza Stampa di presentazione dell'UNESCO CUP 2015

7 maggio 2015, Juventus Stadium

Oggi 7 Maggio 2015 si è svolta la conferenza stampa di presentazione di UNESCO CUP 2015, seconda edizione dell’ iniziativa benefica a favore della reinclusione dei bambini in Mali e in Repubblica Centrafricana.

Sono intervenuti: Eric Falt, Vice-Direttore Generale per le Relazioni Esterne e l'Informazione al pubblico, David Trezeguet, Presidente delle Juventus Legends, ed Enzo Pagani, Presidente del Boca Social. La Presidente del Centro UNESCO di Torino, Maria Paola Azzario, ha partecipato all'evento.

Il match, che si terrà allo Juventus Stadium il 18 Giugno 2015 alle ore 20:45, vedrà affrontarsi i campioni di Juventus Legends e del Boca Legends.

Il ricavato sarà devoluto all’UNESCO con lo scopo di dare l'assistenza necessaria ai bambini soldato di  Mali e Repubblica Centrafricana per reinserirsi in una società pacifica e provvedere all'insegnamento tecnico e professionale affinchè possano imparare semplici mestieri per essere autonomi e riacquistare la speranza e la fiducia in se stessi.